Ambiente Autorizzazioni per attività temporanee rumorose per cantieri edili

Contenuto

Per l’avvio di un’attività rumorosa temporanea relativa a cantieri edili, occorre richiedere un'autorizzazione in deroga ai vigenti limiti di rumorosità imposti dalla legge.

Come ottenere le autorizzazioni

E' possibile ottenere l'autorizzazione in tempo reale, mediante una procedura semplificata per le attività che rispettano le seguenti condizioni:

  1. già a livello previsionale l’intensità rumorosa è al massimo  80 dBA in facciata dell’edificio più esposto
  2. la durata del cantiere è al massimo di 365 giorni consecutivi
  3. le operazioni che comportano l'uso di macchinari e/o attrezzature rumorose si svolgono esclusivamente nei giorni dal lunedì al venerdì, con esclusione dei giorni festivi
  4. gli orari di esercizio dell’attività rumorosa temporanea sono ricompresi  nei seguenti orari dalle 8 alle 12 e dalle 13 alle 19

Se il cantiere edile rispetta tali vincoli, l'autorizzazione può essere richiesta attraverso la compilazione del modulo AC 012 da inviare all'ufficio tramite lo Sprotello Telematico multifunzionale (o PEC) unitamente alla documentazione richiesta.

In alternativa è necessario compilare la domanda di richiesta, per la procedura complessa, utilizzando il modulo AC 004 da inviare all'ufficio tramite lo Sprotello Telematico multifunzionale (o PEC) ed allegando:

  • planimetrie
  • elenco dei macchinari e impianti utilizzati completo dei dati fonometrici
  • valutazione previsionale d'impatto acustico sottoscritta da tecnico competente in acustica iscritto all'ENTECA (nei casi in cui questa sia richiesta nella modulistica)

 

si precisa che la procedura complessa prevede lo svolgimento di istruttoria tecnica.

 

Costi

Come da tariffario

 

Proroghe, variazioni ed ampliamenti di attività già autorizzate

Per le attività già autorizzate, può essere richiesta la proroga, variazione e/o ampliamento inviando una nuova documentazione ed il relativo modulo di richiesta.
Per le autorizzazioni ottenute con la procedura semplificata, è possibile prevedere una sola proroga ad eccezione di quelle rilasciate per opere interne che, invece, non possono essere prorogate, come quelle autorizzate sino a 30 giorni in assenza d'una valutazione previsionale d'impatto acutico, sottoscritta da Tecnico competente in acustica.

 

Durata

Il provvedimento autorizzativo dura tanti giorni consecutivi quanti sono stati richiesti nell'istanza e/o indicati nel provvedimento autorizzativo per un massimo di 365 giorni prorogabili.
L'autorizzazione con procedura semplificata prende validità dalla data d'inizio lavori dichiarata nel modello trasmesso, oppure dalla data di accettazione d'invio della documentazione (istazna e allegati). L'autorizzazione espressa, ottenuta a seguito della procedura complessa, prende validità dalla data di arrivo della stessa o in altra data a seguito di specifica comunicazione.

 

Tempi e Iter

La domanda viene valutata dall’ufficio Acustica che può richiedere chiarimenti e/o integrazioni.
Per ottenere un provvedimento autorizzativo in deroga ai vigenti limiti relativi all'inquinamento acustico, occorrono mediamente 30 giorni in procedura ordinaria.

Per la consegna del provvedimento espresso l'Ufficio invia l'autorizzazione all'indirizzo PEC indicato.

Per la procedura complessa è prevista la dichiarazione d'urgenza che comporta un soprapprezzo.

Allegati
Ultimo aggiornamento: 10/02/2022