Demografici Certificati di anagrafe

Contenuto

Il cittadino deve avvalersi dell’autocertificazione e, secondo i casi, della dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà nei rapporti con la Pubblica Amministrazione e i soggetti privati gestori di pubblico servizio (artt 38, 46 e 47 DPR 445/2000).

Per tale motivo, in tutti i certificati è posta la dicitura: “il presente certificato non può essere prodotto agli organi della Pubblica Amministrazione e ai soggetti privati gestori di pubblici servizi”.

 

I certificati anagrafici e di stato civile possono essere richiesti per essere prodotti a soggetti privati (es. banche, imprese, assicurazioni, ecc.), come definito dalla della Legge di Stabilità (Legge n.183/2011) e dalla Direttiva n. 14/2011 - certificati e dichiarazioni sostitutive - che prevedono il pagamento dell’imposta di bollo, ai sensi anche del D.P.R. 642/1972 (Disciplina dell’imposta di Bollo), salvo eventuali specifiche esenzioni.
 

Attenzione!

Sino al 31/12/2021 i certificati anagrafici - per te o per i componenti del tuo nucleo anagrafico (familiari conviventi) - possono essere richiesti gratuitamente sul portale di ANPR https://www.anagrafenazionale.interno.it/ accedendo con credenziali SPID, CIE o CNS.

Effettuando invece la domanda sui Servizi online o con qualunque altro mezzo che non sia il portale ANPR, la richiesta è sottoposta alla normativa vigente, con il pagamento, quindi, dell’imposta di bollo, se dovuta.  

 

  • avvalendosi dei servizi online presenti nel sito istituzionale (cliccare “Richiedi un certificato” e nella pagina successiva, cliccando in alto a destra su “Login”, utilizzando le proprie credenziali SPID o CIE o CNS), seguendo le indicazioni presenti.
  • presso le edicole che aderiscono al progetto "Edicole 4.0" e i punti ACI convenzionati (vedi elenco)

 

I certificati attestanti stati, qualità personali e fatti non soggetti a modificazioni hanno validità illimitata.

Le restanti certificazioni hanno validità di sei mesi dalla data di rilascio se disposizioni di legge o regolamentari non prevedono una validità superiore (art. 41 DPR 445/2000).

CERTIFICATO DI STATO DI FAMIGLIA STORICO è il documento specifico che contiene le Informazioni relative alla composizione della famiglia alla data pregressa indicata dal richiedente.

CERTIFICATO STORICO DI RESIDENZA è Il documento specifico che contiene le informazioni relative alla residenza di un soggetto da una certa data a oggi indicata dal richiedente.

 

Sono richiedibili avvalendosi dei servizi online presenti nel sito istituzionale (cliccare “Richiedi un certificato” e nella pagina successiva, cliccando in alto a destra su “Login”, utilizzando le proprie credenziali SPID o CIE o CNS), seguendo le indicazioni presenti.

 

Sono soggetti ad un eventuale contributo, che verrà richiesto direttamente in via telematica.

Si precisa che nulla deve essere oggetto di esborso se non espressamente richiesto da un operatore di Anagrafe.

 

Ogni altra richiesta diversa dai certificati sopra descritti non è dovuta da questo Ufficio.

 

Diritti di segreteria: varia a seconda del certificato richiesto, secondo le tariffe vigenti.

Rimborso spese: varia a seconda del certificato richiesto, secondo le tariffe vigenti.

Imposta di bollo di Stato di Euro 16,00, assolta in modo virtuale.

 

Attenzione!

Sino al 31/12/2021 i certificati anagrafici - per te o per i componenti del tuo nucleo anagrafico (familiari conviventi) - possono essere richiesti gratuitamente sul portale di ANPR https://www.anagrafenazionale.interno.it/ accedendo con credenziali SPID, CIE o CNS.

Effettuando invece la domanda sui Servizi online, sul Fascicolo del Cittadino, nelle Edicole e Punti ACI convenzionati o con qualunque altro mezzo che non sia il portale ANPR, la richiesta è sottoposta alla normativa vigente, con il pagamento, quindi, dell’imposta di bollo, se dovuta.  

Ultimo aggiornamento: 15/11/2021