AVVISO PER VENTO DI BURRASCA FORTE

 ⚠️ ATTENZIONE ⚠️  

Avviso per vento di burrasca forte per lunedi 25 Marzo 2019 e per martedì 26 Marzo 2019

Certificati di anagrafe

Contenuto

Dal 1° gennaio 2012, in seguito all’entrata in vigore della Legge di Stabilità (Legge n.183/2011) i certificati anagrafici e di stato civile possono essere richiesti e rilasciati esclusivamente per essere prodotti a soggetti privati (es. banche, imprese, assicurazioni, ecc.) e prevedono il pagamento dell’imposta di bollo, esclusi quelli di Stato Civile.
Sui certificati è posta la dicitura: “il presente certificato non può essere prodotto agli organi della Pubblica Amministrazione e ai soggetti privati gestori di pubblici servizi”.

 

  • avvalendosi dei servizi online presenti nel sito istituzionale (esclusi certificati storici)
  • recandosi negli Uffici comunali di Corso Torino o nei Municipi.

I certificati attestanti stati, qualità personali e fatti non soggetti a modificazioni hanno validità illimitata.

Le restanti certificazioni hanno validità di sei mesi dalla data di rilascio se disposizioni di legge o regolamentari non prevedono una validità superiore (art. 41 DPR 445/2000).

CERTIFICATO STORICO DI STATO DI FAMIGLIA è il documento specifico che contiene le Informazioni relative alla composizione del nucleo familiare ad una certa data pregressa.

CERTIFICATO STORICO DI RESIDENZA è Il documento specifico che contiene le Informazioni relative alla residenza di un soggetto da una certa data ad altra data, da una certa data a oggi.

RICERCA EREDI/SUCCESSIBILI è Il documento specifico che contiene le Informazioni relative all’esistenza di soggetti residenti e non, che hanno rapporto di parentela con il defunto (es. per eredità giacenti, subentro nella titolarità di polizza assicurativa,  usucapione e altro).

Diritti di segreteria € 5,16

Diritti di segreteria con ricerca genealogica d’archivio € 5,16 a nominativo

Rimborso spese € 4,50

Imposta di bollo di Stato.

Il cittadino deve avvalersi dell’autocertificazione e, secondo i casi, della dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà nei rapporti con la Pubblica Amministrazione e i soggetti privati gestori di pubblico servizio (artt 38, 46 e 47 DPR 445/2000).

Nei soli casi di impedimento fisico o analfabetismo (con esclusione dei casi di potestà genitoriale, a tutela o a curatela), il funzionario competente alla ricezione della pratica provvede a identificare il dichiarante, attestando che la dichiarazione è stata resa dall'interessato che si trova nell'impossibilità di firmare.
La dichiarazione sostitutiva di certificazione o dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà nell'interesse di chi si trovi in una situazione di impedimento temporaneo per ragioni connesse allo stato di salute, può essere sostituita da dichiarazione resa dal coniuge, o in assenza, dai figli o in assenza di questi, da altro parente in linea retta o collaterale fino al terzo grado, direttamente al pubblico ufficiale incaricato di ricevere la documentazione.

Ultimo aggiornamento: 08/03/2019

Valuta il sito