La conferenza dei Sindaci ASL 3 Genovese

Contenuto

La conferenza dei Sindaci, articolata in 6 Distretti sociosanitari, è l'insieme dei Comuni che fanno parte del territorio dell’Azienda Sanitaria Locale 3 Genovese.
Alla Conferenza dei Sindaci partecipano anche i presidenti dei Municipi (deliberazione n. 2/2014)
Questo organismo concorre con la ASL alla individuazione dei bisogni sociali, sociosanitari e sanitari delle comunità rappresentate, per realizzare  percorsi e processi integrati di protezione sociale, sociosanitaria e sanitaria a favore dei cittadini.
La Conferenza dei Sindaci dell’ASL 3 Genovese è dotata di un Regolamento di funzionamento, approvato il 30 marzo 2015.
Il Comitato di rappresentanza è composto dal Presidente della Conferenza dei Sindaci dell’ASL,  che lo presiede, e dai Presidenti dei Distretti Sociosanitari:

  • assessore alle Politiche Socio Sanitarie e della Casa su delega del sindaco di Genova in qualità di Presidente
  • presidente Distretto sociosanitario 8 Sindaco Comune di Mele
  • presidente Distretto sociosanitario 9 Presidente Municipio II Centro Ovest
  • presidente Distretto sociosanitario 10 Sindaco Comune di Busalla
  • presidente Distretto sociosanitario 11 Presidente Municipio I Centro Est
  • presidente Distretto sociosanitario 12 Sindaco Comune di Bargagli
  • presidente Distretto sociosanitario 13 Sindaco Comune di Recco

Il Comitato di rappresentanza si riunisce ogni mese.
Verbali e provvedimenti della Conferenza e del Comitato sono consultabili nella sezione Attività.

Le normative regionali di riferimento sono:

 

La Conferenza dei Sindaci dell’ASL 3 Genovese si è dotata di un proprio strumento di programmazione in linea con quanto previsto dal Piano Sociale Integrato della Regione Liguria 2013-15.
Le fasi del percorso
Per realizzare questo piano, la Conferenza dei Sindaci si è dotata di un'organizzazione a livello politico e tecnico e a livello centrale e territoriale.
La scelta strategica è stata quella di realizzare una programmazione incrementale, individuando azioni e temi prioritari su cui intervenire.
E' stato definito un Indice del piano, evidenziando in particolare le tesi e le finalità relative alle diverse azioni tematiche, proposte dal Piano regionale e contestualmente individuare il livello di discussione e di approfondimento per ogni azione.
All’interno dell’Indice sono state, poi, scelte alcune azioni e temi su cui sviluppare in modo prioritario, nella logica incrementale sopra descritta, le attenzioni dei gruppi di lavoro.
Questo percorso ha visto incontri e approfondimenti a livello politico e tecnico, a livello centrale e su tutti i territori della Conferenza.
L’esito di questi lavori è stato, quindi, discusso ampiamente in sede sia di gruppo centrale e di cabina di regia politica per essere, in seguito, approvato dal Comitato di rappresentanza nella seduta del 18 maggio 2016.
Azioni

  • Assistenza agli adolescenti con problemi di salute mentale
  • Patti comunitari di sussidiarietà e interventi di comunità in risposta ai bisogni primari/Sostegno al reddito attraverso l’attivazione sociale e l’accompagnamento al reinserimento
  • Dote di cura per soggetti non autosufficienti con particolare riferimento alle dimissioni protette
  • Giovani protagonisti e consapevoli

La Conferenza dei Sindaci ha presentato, dopo un approfondito dibattito, un documento di proposte e indicazioni all’Assessore Regionale alla Sanità e alle Politiche Sociali nell’ambito della redazione del Libro Bianco sulla Sanità Ligure.

Libro Bianco

 

Allegati
Ultimo aggiornamento: 27/03/2019