Ambiente Sanzioni amministrative

Contenuto

Ordinanze di pagamento/archiviazione

Il cittadino che riceve un verbale di contestazione in materia igienico - sanitaria può pagare la sanzione in misura ridotta indicata nel verbale, entro 60 giorni dalla contestazione immediata della violazione o dalla notifica del verbale, ovvero presentare scritti difensivi al Comune, entro 30 giorni dalla contestazione immediata della violazione o dalla notifica del verbale.
In caso di mancato pagamento l’Ufficio Sanzioni procede ad esaminare il verbale ed eventuali scritti difensivi e ad ascoltare l’interessato che ne abbia fatto richiesta. A conclusione dell’istruttoria emette ordinanza di ingiunzione con indicazione della somma da pagare ovvero ordinanza di archiviazione nel caso non sussistano i presupposti sanzionatori.

 

Iscrizione ruolo (esecuzione forzata)

In caso di mancato pagamento dell’ordinanza si procede all’esecuzione forzata con iscrizione della posizione a ruolo esattoriale.  

 

Rimborsi per somme non dovute

Il cittadino può chiedere il rimborso di somme non dovute presentando istanza all’Ufficio Contenzioso Sanzioni.

 

Rateizzazione somme dovute per ordinanze/ingiunzioni

In caso il cittadino si trovi in condizioni economiche disagiate può presentare istanza chiedendo la rateizzazione della sanzione stabilita con ordinanza ingiunzione. Ciascuna rata non può essere inferiore a € 15,50 e  possono essere concesse da tre a trenta rate mensili. 

 

Sgravio di ruoli

Il cittadino può chiedere la cancellazione totale o parziale del debito iscritto a ruolo presentando istanza al Comune. La richiesta può essere fatta per motivi attinenti vizi propri dell’iscrizione a ruolo o della cartella esattoriale o per mancata/intempestiva notificazione del verbale di accertamento o dell’ordinanza ingiunzione. 

 

Normativa

Allegati
Ultimo aggiornamento: 29/11/2018