Contenuto

MODALITA’ DI ASSEGNAZIONE DELLE CEDOLE LIBRARIE

 

Le cedole librarie sono nominative e vengono fornite gratuitamente dal Comune a tutti gli alunni residenti a Genova e frequentanti le scuole primarie pubbliche, statali e paritarie, situate all’interno dell’ambito comunale secondo quanto previsto dal D.L.gs n. 297/94 e dagli articoli 4 e 5 della legge regionale n. 15/2006.

 

Le scuole, come previsto dalla circolare ministeriale n. 9 prot. 373 del 15/01/2008, al fine di evitare comportamenti impropri, devono consegnare le cedole librarie esclusivamente ai genitori degli alunni, ovvero a coloro che ne esercitano la potestà parentale.

 

Le famiglie provvedono all’acquisto gratuito dei libri di testo presentando, ai cartolibrai aderenti al protocollo d’intesa, la cedola ricevuta dalla scuola. A questo proposito si sottolinea che gli esercenti non sono tenuti a consegnare i testi scolastici in assenza di cedola.

 

In sostituzione delle cedole librarie la scuola potrà scegliere l’adozione alternativa: in questo caso il Comune provvederà a rimborsare alle scuole il corrispettivo delle cedole librarie. La scuola non può acquistare, con il corrispettivo delle cedole, libri di testo ministeriali ma solo altro materiale librario (testi narrativi, manuali, sussidi audiovisivi) Legge n. 517 del 4 agosto 1977.

 

Il valore della cedola viene definito annualmente dal Ministero della Pubblica Istruzione, come anche la lista dei libri che con essa possono essere acquistati. Sul prezzo di copertina dei libri previsti dal Ministero è conteggiato lo sconto dello 0,25%.

 

Il Comune di Genova ha sottoscritto un protocollo d’intesa con Confesercenti, Ascom e Associazione dei Consumatori per garantire la fornitura dei libri di testo con uno sconto del 4% comprensivo di quello già previsto dal Ministero pari allo 0,25%.

 

La convenzione in vigore ha validità per gli anni 2018/2019 – 2019/2020

 

 

 

Uffici di riferimento: 
Allegati
Ultimo aggiornamento: 12/06/2019