Elezioni Amministrative e Referendum Abrogativi Propaganda Referendaria

Contenuto

Referendum abrogativi 12 Giugno 2022 - Assegnazione spazi di affissione per la propaganda elettorale

 

In occasione delle consultazioni referendarie, ai sensi dell’art. 52 della Legge 25 maggio 1970, n. 352 e s.m.i., l’assegnazione degli spazi di affissione elettorale è destinata ai partiti o gruppi politici  rappresentati in Parlamento nonche' ai comitati  promotori del referendum. (vedi circolare del Ministero dell'Interno n. 37/2022 in allegato)


 I soggetti in questione dovranno presentare istanza di assegnazione al Comune entro il 9 Maggio 2022  (34° giorno antecedente quello di votazione).

 

Le relative istanze possono essere trasmesse al Comune con posta ordinaria (purchè pervengano entro il 9 Maggio), posta elettronica, posta elettronica certificata (PEC) o anche consegnate a mano  presso l'Ufficio Elettorale – corso Torino 11 – 1° piano sala 101) .

 

Le domande prodotte dai partiti o gruppi politici presenti in Parlamento dovranno essere sottoscritte dai rispettivi organi nazionali o parlamentari o dai rispettivi organi regionali, provinciali o comunali.

Le domande provenienti dai comitati promotori del referendum dovranno essere sottoscritte da almeno uno dei promotori stessi.

 

Avendo luogo contemporaneamente più referendum, a ciascun partito o gruppo politico rappresentato in Parlamento, agli effetti delle affissioni dei manifesti di propaganda, spetta un unico spazio da richiedere con unica domanda, mentre ai promotori di ciascun referendum spetta, ai medesimi effetti, previa domanda, uno spazio per ogni referendum

 

Le istanze potranno essere sottoscritte anche da persone delegate da parte di uno degli anzidetti soggetti abilitati, purché corredate del relativo atto di delega.

Nessuna autenticazione è richiesta per la sottoscrizione delle domande o delle deleghe.

Allegati
Ultimo aggiornamento: 26/04/2022