Ristorazione - Progetti

Contenuto

Il progetto è rivolto a tutti gli utenti del servizio di ristorazione scolastica del Comune di Genova. Ha la finalità di incentivare il consumo di frutta fra i bambini, sensibilizzandoli ad una attenta alimentazione. Il progetto si concretizza con l'anticipazione di sola frutta fresca (altrimenti prevista a fine pasto) come spuntino a metà mattinata. Su richiesta delle singole scuole, sono anche previsti incontri e giochi educativi per ”imparare a mangiare correttamente divertendosi”.

 

volantino del fruttometro

 

BAMPE’ – I PRODOTTI BUONI VANNO A SCUOLA

Il progetto propone di promuovere il consumo locale dei prodotti di eccellenza del territorio, migliorandone e valorizzandone l’offerta per la loro collocazione nel canale delle mense scolastiche. I giovani in età scolare (elementari e medie) sono beneficiari del progetto poiché consumatori finali dei prodotti di eccellenza che sono serviti nelle mense, di cui imparano a riconoscere le valenze qualitative, ma anche culturali intrinseche delle produzioni dei loro territori di appartenenza. In questo modo i giovani diventano portatori di buone pratiche alimentari e di comportamenti virtuosi all’interno delle loro famiglie orientandone i consumi. Il progetto vuole quindi creare un legame tra la domanda (Amministrazioni pubbliche - scuole) e l’offerta, in modo che vengano soddisfatte comuni esigenze di qualità e sostenibilità ambientale, mantenimento delle produzioni e miglioramento delle condizioni socio-economiche dei territori di riferimento. Inoltre viene sfruttata l’occasione di conoscere e intrecciare, nell’area transfrontaliera, le diversità e le ricchezze agroalimentari anche in virtù del fatto che a tale diversità e ricchezza corrisponde, invece, il medesimo rapporto culturale con i prodotti alimentari e dunque col territorio. I bambini sono dunque depositari di conoscenze e strumento di diffusione dei prodotti nell’intero territorio transfrontaliero. Quindi, basandosi sull’educazione alimentare dei bambini e, tramite essi, sulla diffusione della conoscenza dei valori alimentari e culturali dei prodotti agroalimentari di qualità, è per sua struttura destinato ad apportare benefici di lunga durata sia in termini di cultura alimentare in generale che di salute. Si otterrà anche una ricaduta ad ampio raggio, puntando a modificare i modelli di consumo di scuole e famiglie residenti, verso un maggior ricorso a prodotti locali.

Effetti del Progetto in termini di riduzione delle pressioni ambientali e degli impatti negativi sull’area di cooperazione

Il progetto sostiene i prodotti alimentari derivanti da pratiche agro-zootecniche a basso impatto ambientale:

Prodotti biologici e da agricoltura integrata la cui produzione non prevede (o ridotti al minimo) l’uso di composti chimici di sintesi che inquinano suolo, acqua, aria e depauperano la biodiversità.

Prodotti locali a “Km 0” al fine di ridurre gli impatti ambientali derivanti dai mezzi di trasporto.

Prodotti tipici e tradizionali di piccole produzioni non industriali, contribuendo al risparmio energetico e al risparmio delle risorse naturali.

 

 

Oltrebampè è un progetto finanziato dall'Unione Europea, nell'ambito di Italia - Francia Marittimo, un programma volto a rafforzare gli scambi nello spazio marittimo e costiero dell'alto tirrenico.
Obiettivo finale di Oltrebampè è rafforzare il ruolo delle PMI agroalimentari, promuovendo lo sviluppo della filiera corta e l'innovazione nei modelli di ristorazione scolastica.

RISULTATI

Nell'anno di EXPO 2015, si conclude con importanti risultati il progetto europeo di educazione alimentare Oltrebampè -Bambini e prodotti agricoli d'eccellenza.
Grazie ai finanziamenti ottenuti, il Comune di Genova ha indetto una gara per l’allestimento strutturale e funzionale di una cucina didattica, nell'Istituto Comprensivo di Piazza Monastero, che rimane a disposizione di tutti i ragazzi delle scuole genovesi.
Sono stati, inoltre, adeguati i servizi igienici e costruita una aiuola didattica con la forma della regione Liguria, nella corte interna della villa vinquecentesca, sede della scuola.
L’Istituto Bernardo Marsano ha curato l’allestimento dell’aiuola, collocando piantine aromatiche e alberi da frutto tipici del territorio ligure.
Nel corso dell'anno sono state svolte numerose altre attività per sensibilizzare studenti e studentesse sul valore del cibo a KM Zero e sull'enogastronomia locale.
I ragazzi degli Istituti Alberghieri Nino Bergese e Marco Polo hanno effettuato trentasei laboratori didattici a favore delle classi dell'Istituto Comprensivo Sampierdarena trasmettendo ai bambini i segreti delle ricette liguri.
Sono stati proposti anche dieci incontri con l'agronomo Walter Orsi sui temi prodotti biologici, KM Zero e DOP, destinati principalmente a insegnanti, genitori, commissioni mensa e operatori della ristorazione scolastica.
Sono stati ristrutturati i locali mensa della Scuola Primaria Cantore (insonorizzazione, messa a norma di illuminazione e pareti, installazione di una nuova lavastoviglie).
Infine, saranno acquistati dei totem, da collocare nelle scuole, su cui pubblicare comunicazioni relative al servizio mensa e informazioni sulla corretta alimentazione.

 

PHOTO E VIDEO GALLERY

ARTICOLO DI APPROFONDIMENTO

Contatti e Informazioni
Mariangela Cocco
Ristorazione Scolastica
mcocco@comune.genova.it 
tel. 010 5577296
www.bampe.eu
Il progetto Oltrebampè è stato realizzato all'interno del programma di cooperazione Italia - Francia Marittimo 2007/13, in collaborazione con Comune di Sassari, Comune di Lucca, Agenzia Laore e Chambre Regionale d’Agricolture de Corse d’Haute Corse.

Ultimo aggiornamento: 27/05/2019