Elezioni Amministrative e Referendum Abrogativi Info Disabili

Contenuto

 

AVVISO AGLI ELETTORI NON DEAMBULANTI

 

Il Comune di Genova, in applicazione della legge 15 gennaio 1991, n. 15, s. m. i. che detta norme intese a favorire la votazione degli elettori non deambulanti,  informa che gli stessi potranno esercitare il diritto di voto in una delle sezioni del Comune prive di barriere architettoniche.

Gli interessati dovranno esibire:
•    tessera elettorale
•    documento di identità
•    attestazione medica rilasciata dalla ASL, anche in precedenza accordata per altri scopi, dalla quale risulti l’impossibilità o la capacità gravemente ridotta di deambulazione.

Sono state predisposte a tale scopo sedi di seggio, nell’ambito di tutto il territorio del Comune di Genova, prive di barriere architettoniche o rese tali mediante l’installazione di pedane.

E’ possibile consultare il sito www.comune.genova.it per conoscere le ubicazioni di tutte le sedi di voto e per individuare quelle prive di barriere architettoniche.


SERVIZIO DI TRASPORTO AI SEGGI

 

Il Comune di Genova informa inoltre che, in applicazione della legge 5 febbraio 1992, n. 104, art. 29, è stato attivato un servizio di trasporto, con automezzi idonei, per gli elettori con difficoltà di deambulazione, prenotabile telefonando

 

da LUNEDI’ 6 giugno   a SABATO 11 giugno- 1° turno
da LUNEDI’ 20 giugno a SABATO 25 giugno  - ev. ballottaggio

al numero 010 – 5741433
 (dalle ore 10 alle ore 12 e dalle ore 14 alle ore 16)

 

 

RICHIESTA DI ASSEGNAZIONE A SEGGIO ACCESSIBILE

 

L’elettore che ha diritto a questa agevolazione presenta un impedimento fisico motorio tale da rendere difficoltoso  l’esercizio del voto nella sezione assegnata e pertanto necessita di spostamento in una sezione ubicata a piano terra.

Per individuare i seggi accessibili nel Municipio di appartenenza: Trova il tuo seggio

Da presentare:

 

  • domanda
  • certificazione medica rilasciata dalla ASL3 Genovese comprovante l’impedimento (La certificazione medica non è necessaria quando l’elettore ha superato il novantesimo anno di età)

 

La consegna può avvenire:

 

  • dall’interessato all'Ufficio Elettorale o in qualunque Ufficio Anagrafico sul territorio
  • da terzi/via mail/a mezzo posta allegando fotocopia di documento di riconoscimento

 

DIRITTO DI VOTO ASSISTITO
 

L’elettore che ha diritto a questa agevolazione presenta un impedimento fisico (non vedente, amputato alle mani, affetto da paralisi o da altro impedimento di analoga gravità) tale da rendere impossibile l’esercizio autonomo del voto, senza l’assistenza in cabina di un accompagnatore.

Requisiti dell’accompagnatore:

  • deve essere stato liberamente scelto dall’interessato
  • non può esercitare tale funzione per altri nelle stesse elezioni
  • deve essere elettore in qualsiasi Comune italiano


L’istanza per l’annotazione permanente sulla tessera elettorale della sigla AVD (diritto voto assistito) va presentata all'Ufficio Elettorale (vedi contatto a fondo pagina).

documenti da presentare:

 

  • domanda
  • certificazione medica rilasciata dalla Azienda Sanitaria Locale competente (vedi riferimenti a fondo pagina)
  • documento d’identità dell’interessato
  • tessera elettorale dell’interessato per l’apposizione dell’annotazione

 

La certificazione medica comprovante l’impedimento non è necessaria quando l’impedimento risulti evidente e per i non vedenti possessori del libretto nominativo di pensione INPS o del Ministero dell’Interno (categoria ciechi civili cod. 06, 07, 10, 11, 15, 18, 19).

La consegna può avvenire:

 

  • dall’interessato con il supporto dell’impiegato
  • tramite rappresentante dell’istituto dove l’elettore è ricoverato o altra persona incaricata 

 

 

VOTO A DOMICILIO

 

La Legge 27 gennaio 2006, n. 22 e successive modifiche (Legge 7 maggio 2009, n. 46), prevede che gli elettori affetti da  infermità fisica che comporti la dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali,  e  gli elettori intrasportabili affetti da gravissime infermità, debbano far pervenire al Sindaco una dichiarazione di volontà ad esprimere il voto a domicilio.

Cosa deve fare l'elettore:


far pervenire al Sindaco (Ufficio Elettorale) preferibilmente entro il 23 Maggio 2022 la richiesta di voler esprimere il voto presso l’abitazione in cui dimora, corredata da una certificazione medica della ASL

che ne attesti l'intrasportabilità dovuta a gravissima infermità fisica o ne attesti la dipendenza continuativa e vitale da apparecchiature elettromedicali


La dichiarazione dovrà contenere l’indirizzo completo e un recapito telefonico per ogni eventuale comunicazione.

Cosa si deve allegare alla domanda:

 

  • il certificato medico rilasciato dall’Azienda Sanitaria Locale
  • fotocopia della tessera elettorale
  • fotocopia di documento valido di riconoscimento


L'elettore potrà inoltrare la richiesta per ottenere il certificato medico attestante l'infermità:

per posta certificata       protocollo@pec.asl3.liguria.it

per e-mail:                          medicina.legale@asl3.liguria.it

per fax:                                 010 8498753

 


Per ulteriori informazioni consultare http://www.asl3.liguria.it/comunicazioni-2022/item/3859-voto-a-domicilio...

Ufficio di riferimento: 
Allegati
Ultimo aggiornamento: 26/05/2022