Elezioni Amministrative e Referendum Abrogativi Indicazioni per Presidenti di seggio, Scrutatori e Rappresentanti di lista

Contenuto

Per il compenso spettante per il servizio svolto nei seggi elettorali, da queste elezioni, è possibile l’accredito diretto sul conto corrente intestato o cointestato al beneficiario tramite l’inserimento dell’informazione sul Fascicolo del Cittadino (nella sezione Io Cittadino - Servizi per seggi elettorali); qualora il beneficiario non disponesse di conto corrente intestato o cointestato sarà naturalmente in alternativa possibile, come per il passato, il ritiro presso gli sportelli della Banca UNICREDIT, dietro semplice presentazione di documento di identità e di codice fiscale.

 

Per gli importi dei compensi vedi allegato a fondo pagina

I delegati delle liste dei candidati possono designare, presso ogni seggio elettorale, due propri rappresentanti, di cui uno effettivo e l’altro supplente.


Le designazioni possono essere presentate entro il giovedì che precede l’elezione, anche mediante posta elettronica certificata, alla segreteria del comune.

 

La segreteria del comune cura la trasmissione delle predette designazioni ai presidenti di seggio insieme alle carte e agli oggetti occorrenti per la votazione e lo scrutinio.


Le designazioni possono essere presentate anche direttamente ai singoli presidenti di seggio il sabato pomeriggio, durante le operazioni di autenticazione delle schede, o la domenica mattina, prima che abbiano inizio le operazioni di voto.


1)la designazione è ammissibile solo se fatta da uno dei delegati indicati nella dichiarazione di presentazione della lista dei candidati;


2)il rappresentante di lista designato, oltre ad avere un documento di riconoscimento, deve essere elettore del comune: tale requisito può essere accertato dalla tessera elettorale in possesso del designato;


3)il rappresentante di lista deve saper “leggere e scrivere”: tale requisito può essere accertato nel modo ritenuto più opportuno;

4)la designazione deve essere fatta per iscritto e la firma dei delegati deve essere autenticata da uno dei soggetti di cui all’art. 14 della legge n. 53/1990. n.b.: in caso di trasmissione via pec non è necessaria l’autenticazione della firma purchè le designazioni siano firmate digitalmente dai delegati.

 la designazione dei rappresentanti di lista effettuata per il primo turno di votazione vale anche per l’eventuale turno di ballottaggio, a meno che i soggetti delegati non presentino nuovi e differenti atti di designazione.

Allegati
Ultimo aggiornamento: 12/06/2022