Demografici Residenza

Contenuto

Il cittadino che cambia residenza nell’ambito del Comune di Genova o proveniente da altro comune o dall’estero, deve presentare una dichiarazione agli uffici Anagrafici entro 20 giorni dall'effettivo trasferimento.

Dal 9 maggio 2012 è entrata in vigore la disciplina prevista dall'art. 5 D.L. 9 febbraio 2012, n. 5, convertito in legge 4 aprile 2012, n. 35 che prevede la Dichiarazione di variazione di residenza in autocertificazione e la definizione della stessa entro due giorni lavorativi successivi alla presentazione.

 

Accertamenti

L'Ufficiale di Anagrafe, nei successivi 45 giorni, potrà disporre accertamenti per verificare la veridicita’ dell’autocertificazione. In caso di accertamento negativo l'interessato sarà ripristinato al precedente indirizzo con effetto retroattivo, decadrà da tutti i benefici eventualmente acquisiti e sarà denunciato alle competenti autorità, per le responsabilità penali per autocertificazione falsa, ai sensi degli artt. 75 e 76 del DPR 445/2000.

 

Modulo di richiesta residenza

La dichiarazione (modulo richiesta residenza), compilata in tutti i campi contrassegnati con l'asterisco, deve essere firmata dai componenti maggiorenni che si trasferiscono, e può essere presentata da un soggetto maggiorenne del nucleo familiare. I restanti componenti maggiorenni del nucleo devono comunque sottoscrivere il modulo di richiesta ed allegare fotocopia di documento d’identità in corso di validità.

 

Procedura e presentazione della documentazione

Il cittadino che si trasferisce a Genova da altro Comune o dall'estero deve inoltrare la richiesta, redatta sull’apposito modulo, che può essere presentata da un componente maggiorenne della famiglia entro 20 giorni dalla data di trasferimento.  Vedi in allegato il Modulo richiesta residenza.

E’ obbligatorio indicare nel modulo:

  • dati anagrafici di tutti i componenti del nucleo familiare
  • indirizzo esatto e completo del numero civico e dell’interno dell´abitazione
  • in caso di coabitazione, nominativo, luogo e data di nascita di chi già occupa l'appartamento
  • relazione di parentela con gli occupanti dell’alloggio (pagina 3 modulo richiesta residenza)
  • numero di telefono/cellulare
  • Indirizzo mail

 

La richiesta di residenza necessita dei seguenti documenti:

  • per i cittadini italiani provenienti da altro Comune è necessario presentare un documento di identità valido.
  • per i cittadini italiani provenienti dall'estero è necessaria l'esibizione di passaporti e documenti equipollenti in corso di validità di tutti i componenti del nucleo familiare che trasferiscono la residenza.
  • per i cittadini comunitari provenienti da Stati dell’Unione Europea vedi “CITTADINI UNIONE EUROPEA”. https://smart.comune.genova.it/pages/cittadini-unione-europea 
  • per cittadini italiani e per cittadini stranieri è SEMPRE richiesto il CODICE FISCALE.
  • per i cittadini extra-comunitari provenienti da altro Comune italiano o dall'estero, occorre esibire, oltre a passaporto o altro documento equipollente, anche il permesso o la carta di soggiorno di tutti i componenti della famiglia che trasferiscono la residenza, in corso di validità.

 

A seguito dell'entrata in vigore del D.L. 47/2014, è necessario allegare alla quinta pagina del modulo “Dichiarazione di residenza”:

  1. il modulo del proprietario dell'immobile - vedi allegato (Dichiarazione proprietario dell’immobile), debitamente compilato e corredato del documento di identità in corso di validità del proprietario;
    oppure
  2. autocertificare i dati completi del proprietario (compreso l'indirizzo) e del titolo in base al quale si occupa l'immobile, all'interno della pagina 5 del modulo richiesta residenza (allegando copia del contratto sottoscritto dalle parti).

 

Con la richiesta di residenza, deve essere dichiarata l'eventuale titolarità di patente di guida e/o il possesso di veicoli per consentire l’invio automatico alla Motorizzazione civile per l'aggiornamento dei dati anagrafici su patenti e carte di circolazione. Ulteriori informazioni su questo punto, sono da richiedere direttamente alla Motorizzazione, 0106407405 (Ufficio Urp della motorizzazione).

 

Se il nucleo familiare si trasferisce in una abitazione dove sono già residenti altre persone occorre allegare dichiarazione di un componente maggiorenne della o delle famiglie già residenti, dalla quale risulti che lo stesso è a conoscenza del trasferimento all’indirizzo del nuovo nucleo munita di fotocopia di documento d’identità in corso di validità del dichiarante.  Vedi Dichiarazione di terzi per cambio abitazione Allegato E.

 

Nel caso di richiesta di iscrizione anagrafica di un minore da parte di un solo genitore esercente la patria potestà, è necessario presentare una dichiarazione dell’altro genitore in cui confermi di essere a conoscenza dell’iscrizione anagrafica del figlio (vedi modulo _____ [dichiarazione figli]), accompagnata dal documento d’identità in corso di validità del genitore.

 

Nell’impossibilità di ottenere quanto sopra, il genitore che presenta l’istanza deve autocertificare nome, cognome, data di nascita e indirizzo del genitore assente, per consentire all’ufficio l’invio di una comunicazione ai sensi della legge 241/1990.

 

Attenzione

In mancanza di uno solo degli allegati richiesti, la domanda è ritenuta IRRICEVIBILE e dovrà essere inviato nuovamente il modulo completo..

 

Il cittadino, che trasferisce la residenza all’interno del territorio comunale, deve inoltrare la richiesta, redatta su apposito modulo, che può essere presentata da un componente maggiorenne della famiglia entro 20 giorni dalla data di trasferimento.  Vedi in allegato il Modulo richiesta residenza.

E’ obbligatorio indicare nel modulo suddetto:

  • dati anagrafici di tutti i componenti del nucleo familiare
  • indirizzo esatto e completo del numero civico e dell’interno dell´abitazione
  • in caso di coabitazione, nominativo, luogo e data di nascita di chi già occupa l'appartamento
  • relazione di parentela con gli occupanti dell’alloggio (pagina 3 modulo richiesta residenza)
  • numero di telefono/cellulare
  • Indirizzo mail

 

La richiesta di iscrizione necessita dei seguenti documenti:

  • per i cittadini italiani è necessario presentare un documento di identità valido.
  • per cittadini italiani e per cittadini stranieri è SEMPRE richiesto il CODICE FISCALE
  • per i cittadini stranieri, occorre esibire, oltre ad un documento di identità valido o equipollente, anche il permesso o la carta di soggiorno di tutti i componenti della famiglia che trasferiscono la residenza, in corso di validità. 

 

A seguito dell'entrata in vigore del D.L. 47/2014, è necessario allegare alla quinta pagina del modulo “Dichiarazione di residenza”:

  1. il modulo del proprietario dell'immobile - vedi allegato (Dichiarazione proprietario dell’immobile), debitamente compilato e corredato del documento di identità in corso di validità del proprietario;
    oppure
  2. autocertificare i dati completi del proprietario (compreso l'indirizzo) e del titolo in base al quale si occupa l'immobile, all'interno della pagina 5 del modulo richiesta residenza (allegando copia del contratto sottoscritto dalle parti). 

    Con la richiesta di residenza, deve essere dichiarata l'eventuale titolarità di patente di guida e/o il possesso di veicoli per consentire l’invio automatico alla Motorizzazione civile per l'aggiornamento dei dati anagrafici su patenti e carte di circolazione. Ulteriori informazioni su questo punto, sono da richiedere direttamente alla Motorizzazione, 0106407405 (Ufficio Urp motorizzazione).

 

Se il nucleo familiare si trasferisce in una abitazione dove sono già residenti altre persone occorre allegare dichiarazione di un componente maggiorenne della o delle famiglie già residenti, dalla quale risulti che lo stesso è a conoscenza del trasferimento all’indirizzo del nuovo nucleo munita di fotocopia di documento d’identità in corso di validità del dichiarante.  Vedi Dichiarazione di Terzi - allegato E.

 

Nel caso di richiesta di iscrizione anagrafica di un minore da parte di un solo genitore esercente la patria potestà, è necessario presentare una dichiarazione dell’altro genitore in cui confermi di essere a conoscenza dell’iscrizione anagrafica del figlio (vedi modulo _____ [dichiarazione figli]).

Nell’impossibilità di ottenere quanto sopra, il genitore che presenta l’istanza deve autocertificare nome, cognome, data di nascita e indirizzo del genitore assente, per consentire all’ufficio l’invio di una comunicazione ai sensi della legge 241/1990.

 

attenzione

In mancanza di uno solo degli allegati richiesti, la domanda è ritenuta IRRICEVIBILE e dovrà essere inviato nuovamente il modulo completo.

 

 

Il registro delle persone senza fissa dimora è disciplinato dalla L. 1228/1954, art. 2 comma 3, e dalle Linee di Indirizzo DGC-2019-1 del Comune di Genova e prevedono che “la persona che non ha fissa dimora si considera residente nel comune dove ha stabilito il proprio domicilio. Il richiedente, al momento della richiesta di iscrizione, è tenuto a fornire all’Ufficiale d’Anagrafe gli elementi necessari allo svolgimento degli accertamenti atti a stabilire l’effettiva sussistenza del domicilio” e della presenza sul territorio.

L’indirizzo VIA ALLA CASA COMUNALE 1 è territorialmente inesistente e pertanto chi si iscrive non potrà, di fatto, ricevere alcuna comunicazione postale.
Per ottenere l’iscrizione anagrafica, l’interessato deve presentare apposita domanda (Modulo iscrizione SFD), corredata di un documento di identità valido, eventuale passaporto e permesso di soggiorno e codice fiscale ed essere in possesso della seguente documentazione da allegare:

  • Attestazione della condizione di senza fissa dimora o di estremo disagio sociale e di assoluta precarietà abitativa rilasciata e sottoscritta dai Servizi Sociali Comunali o dalla ASL presso cui si è seguiti oppure dagli Enti e dalle Associazioni del Terzo settore e contestuale dichiarazione della fruizione dei servizi (mense, dormitori, centri di ascolto, ecc.).
  • Coloro che non sono in possesso dell’attestazione sopra descritta, devono presentare dichiarazione, che dimostri DOCUMENTALMENTE l’assenza di altra dimora e la sussistenza di elementi che attestino il loro legame e la presenza sul territorio (indirizzo di aggancio dove saltuariamente ci si appoggia) come:
    • lavoro a Genova;
    • figli che frequentano la scuola a Genova;
    • famigliari residenti a Genova;
    • interessi economici o giudiziari a Genova.

 

In mancanza dei predetti presupposti/requisiti, l’istanza è irricevibile.

 

ATTENZIONE: qualora le verifiche degli accertatori confermino l’effettiva dimora abituale sul territorio, verrà istruito un procedimento di iscrizione o cambio di abitazione d’ufficio.

La documentazione sopra descritta deve essere inviata ad una SOLA delle seguenti opzioni:

  • in formato PDF utilizzando il canale di trasmissione di posta elettronica certificata (PEC) all’indirizzo anagrafecomge@postecert.it indicando in oggetto “dichiarazione di residenza”
    ATTENZIONE! trattandosi di un indirizzo di posta elettronica certificata non accetta mail da indirizzi di posta non PEC
  • in formato PDF utilizzando il canale di trasmissione di posta elettronica ordinaria dei vari Municipi, elencati di seguito:

 

Per nuova iscrizione da paese comunitario, esclusivamente: anagrafecittadiniue@comune.genova.it

 

Per informazioni inerenti l’iscrizione nel registro dei cittadini senza fissa dimora: senzafissadimora@comune.genova.it

 

Fermo restando che la decorrenza giuridica del cambio di residenza decorre dalla data di presentazione della dichiarazione, entro i due giorni lavorativi successivi il richiedente sarà iscritto in anagrafe.

In caso di iscrizione con provenienza da altro Comune si  potrà ottenere esclusivamente il certificato di residenza e lo stato di famiglia, limitatamente alle informazioni "documentate". Tutte le normali certificazioni potranno essere rilasciate solo ed esclusivamente a seguito della cancellazione e della verifica dei dati dichiarati da parte del Comune di provenienza entro gli ulteriori e successivi 5 giorni lavorativi.
Dalla data della dichiarazione il cittadino può comunque utilizzare l’autocertificazione.

Il cittadino italiano o straniero residente a Genova  che intenda trasferirsi  in altro Comune italiano, deve presentare domanda di iscrizione nel nuovo Comune di destinazione, che provvederà a inoltrare al Comune di Genova la richiesta di cancellazione anagrafica.
Si ricorda che la residenza è unica ed è il luogo in cui la persona ha la dimora abituale.
Il cittadino straniero, che si trasferisce definitivamente all'estero, deve presentare la dichiarazione agli Uffici Anagrafici presenti sul territorio, utilizzando il Modulo 2.
La dichiarazione comporta la cancellazione dall'anagrafe della popolazione residente con decorrenza dalla data di presentazione della domanda.

DICHIARAZIONE DI IRREPERIBILITA’

Nel caso in cui il cittadino intenda dichiarare l’irreperibilità di un soggetto residente in un dato indirizzo è necessario:

  • compilare e firmare il Modello dichiarazione di irreperibilità ed allegare la fotocopia di un documento di identità se si tratta di coabitazione nello stesso immobile;
  • compilare e firmare il suddetto modello inserendo i dati/estremi catastali dell’immobile ed allegare la fotocopia del documento d’identità se il dichiarante è proprietario dell’immobile ma non residente all’indirizzo.

A seguito della ricezione della suddetta dichiarazione nei confronti del soggetto interessato verrà avviato un procedimento di cancellazione per irreperibilità e, dopo ripetuti ed intervallati accertamenti aventi esito negativo (nell’arco di 365 gg), si procederà alla sua cancellazione dall’ anagrafe per “irreperibilità”.

 

Il modulo, con tutta la documentazione allegata, deve essere inviato all’indirizzo mail istanzeonline@comune.genova.it

 

DICHIARAZIONE VARIAZIONE FAMIGLIARE

Nel caso di soggetti residenti allo stesso indirizzo e in nuclei famigliari separati, che intendono far parte del medesimo stato di famiglia, devono presentare istanza di variazione famigliare ed allegare copie dei documenti d’identità dei soggetti interessati (vedi modello dichiarazione variazione famigliare).

 

Il modulo, con tutta la documentazione allegata, deve essere inviato all’indirizzo mail istanzeonline@comune.genova.it

Il registro della popolazione temporanea è un particolare tipo di registro che permette, a chi non ha ancora deciso di stabilirsi definitivamente, di segnalare la propria situazione al Comune in cui ha fissato temporaneamente la propria dimora.

La dimora temporanea è infatti la permanenza in un luogo, solo per un certo periodo di tempo ( massimo un anno), per motivi di studio, lavoro, salute o famiglia. Questo tipo di richiesta serve per evitare che il Comune di effettiva residenza cancelli l'interessato dalla propria anagrafe durante il periodo di assenza. L'iscrizione nello schedario della popolazione temporanea (articolo 32 del Decreto del Presidente della Repubblica 30/05/1989, n. 223) può essere richiesta da:

  • cittadini italiani residenti in altro Comune italiano che dimorino da almeno quattro mesi
  • cittadini extracomunitari residenti all'estero o in altro Comune italiano che dimorino da almeno 4 mesi
  • cittadini dell'Unione europea, residenti all'estero o in altro Comune italiano, che dimorino da almeno 3 mesi.

 

Quando la permanenza supera i 12 mesi, il cittadino non può essere più considerato temporaneo e deve quindi chiedere l'iscrizione nell'anagrafe della popolazione residente o sarà iscritto d’ufficio a seguito accertamenti.

L'iscrizione temporanea nel registro della popolazione non consente il rilascio di certificati: questi devono infatti essere richiesti al Comune di effettiva residenza. Può essere però rilasciata un’attestazione in cui si dichiara l’iscrizione in questo registro. L'iscrizione avviene su domanda dell'interessato ( mettere link ove si accede al modulo allegato), dopo i necessari accertamenti, come previsto dall'articolo 32 del Decreto del Presidente della Repubblica 30/05/1989, n. 223. Può essere richiesta anche per altri eventuali componenti del proprio nucleo familiare.

 

 La richiesta deve essere inviata a immigrazioni@comune.genova.it con fotocopia documento d’identità, in corso di validità, del richiedente.

Allegati
Ultimo aggiornamento: 26/05/2021