Aggiornamenti allerta meteo

Contenuto

Tutti gli aggiornamenti dell'allerta idrogeologica sul territorio genovese

Ore 00 - martedì 22 ottobre - aggiornamento allerta gialla

 

Nonostante continuino i venti sostenuti da sud est, nelle ultime ore nell'entroterra del voltrese sono riprese deboli precipitazioni. La fase di ingresso delle correnti settentrionali prevista nei modelli è iniziata sul savonese. Nel complesso permangono possibili situazioni di instabilità legate alla stazionarietà della cella temporalesca attualmente presente sul basso Piemonte. I livelli idrometrici monitorati non hanno subito variazioni rispetto all'aggiornamento precedente.

 

 

Ore 21 - lunedì 21 ottobre - aggiornamento allerta arancione

 

I venti sostenuti da sud est (40 km/h a Monte Pennello e Fontanafresca), nelle ultime tre ore hanno mantenuto il territorio comunale privo di precipitazioni. I livelli idrometrici monitorati sono ulteriormente scesi rispetto all'aggiornamento precedente e sono tutti associabili a livelli di criticità bassa o nulla. Questa situazione resterà stabile fino alla prevista rotazione dei venti dai quadranti settentrionali per le prime ore del mattino, che porterà ad un progressivo miglioramento atmosferico.

 

Ore 18 - lunedì 21 ottobre - aggiornamento allerta arancione

Grazie alla traslazione della linea di instabilità verso nord-ovest, da circa due ore non si registrano precipitazioni sul territorio comunale, con conseguente abbassamento dei livelli idrometrici monitorati, tutti attualmente al di sotto della soglia di attenzione.

Tuttavia la linea temporalesca è rimasta attiva stazionando fra savonese e alessandrino, dove si registrano cumulate fino a 70 mm/1h.

Sui nostri settori la ventilazione da sud-est (scirocco) ancora piuttosto sostenuta (raffiche max 50 Km/h), mantiene tale instabilità a ponente dei confini comunali, senza poter escludere che un'attenuazione dello scirocco possa esporre il nostro territorio al rinnovarsi di nuovi fenomeni.

Tali condizioni resteranno in essere fino all'attesa rotazione dei venti dai quadranti settentrionali nelle prime ore del mattino, che porterà ad un progressivo miglioramento atmosferico.

 

Di seguito si riportano gli accumuli giornalieri suddivisi per Municipio:

Municipio Ponente: da 25 a 145 mm

Municipio Medio Ponente: 110/120 mm

Municipio Val Polcevera: da 25 a 65 mm

Municipi di centro e Levante: da 20 a 40 mm

 

Ore 15,30 - lunedì 21 ottobre - aggiornamento allerta arancione

Nell'ultima ora forti precipitazioni hanno continuato ad interessare la Val Varenna e i bacini idrografici di Sestri Ponente superando la soglia dei 40/45 mm a Pegli e San Carlo di Cese. Le piogge hanno interessato anche l'alta Val Polcevera e il municipio Ponente. Registrati contenuti rialzi dei livelli idrometrici su Varenna, Polcevera e Leiro; in aumento ma al di sotto della soglia di attenzione i torrenti sestresi, ad eccezione del Ruscarolo sopra la soglia di attenzione, ma attualmente in diminuzione. Si osservano dissesti idrogeologici a livello dei rivi minori e allagamenti diffusi.

Segnali positivi giungono finalmente dall'analisi radar, che mostra la traslazione della linea di instabilità verso nord-ovest, con conseguente attenuazione dei fenomeni su tutti i municipi interessati.

 

Ore 14,15 - lunedì 21 ottobre - aggiornamento allerta arancione

La linea di rovesci ha iniziato ad assumere carattere temporalesco e continua a stazionare al centro del golfo, con intensità di pioggia molto forti sui medesimi bacini idrografici (Val Varenna, Sestri Ponente, Val Polcevera). Le cumulate ultima ora hanno superano i 40 mm in alta Val Varenna e sui rilievi alle spalle di Sestri Ponente.

I livelli idrometrici monitorati nei bacini idrografici maggiori (Polcevera e Varenna) risultano in modesto rialzo, al di sotto del livello di guardia; mentre i torrenti minori mostrano rialzi più marcati, superando la soglia di attenzione nel torrente Ruscarolo a Sestri Ponente. Analogamente è presumibile stiano reagendo con rapidi aumenti anche gli altri rivi minori nei bacini idrografici suddetti; in particolare si è verificato, tramite webcam, l'innalzamento del rio Fegino, affluente in sponda destra del torrente Polcevera.

Vista la persistenza della linea di instabilità sulle stesse aree, si raccomanda di tenere alto il livello di attenzione.

 

Ore 13,00 - lunedì 21 ottobre - aggiornamento allerta meteo

L'allerta idrogeologica ROSSA è terminata e, dalle ore 13,00 alle 23,59 di oggi lunedì 21 ottobre, è stata declassata ad allerta ARANCIONE per poi diventare GIALLA sino alle ore 8,00 di domani martedì 22 ottobre.

 

Ore 12,30 - lunedì 21 ottobre - aggiornamento allerta rossa

A conferma del permanere di condizioni di instabilità atmosferica, si è attivata una linea di rovesci al centro del golfo, in direzione nord-sud. Le precipitazioni, con intensità moderata/forte, coinvolgono le porzioni centro-occidentali del territorio comunale (Val Varenna, bacini idrografici di Sestri Ponente, Val Polcevera), con accumuli fino a 15 mm negli ultimi 30 minuti. 

 

Ore 10,00 - lunedì 21 ottobre - aggiornamento allerta rossa

Nelle ultime quattro ore non si sono verificate precipitazioni sul territorio comunale e i livelli idrometrici sono in diminuzione. Tuttavia il contesto atmosferico resta potenzialmente instabile. Dopo la precedente fase di temporanea rotazione da nord e calo della ventilazione, si sta osservando infatti una ripresa dei venti dai quadranti sud-orientali fin sul ponente genovese, con raffiche diffuse oltre 30 Km/h e picchi superiori a 50 Km/h sui rilievi. Il rinnovato apporto umido da sud-est sta nuovamente stimolando la convezione, con formazione di deboli precipitazioni sparse sul centro e sul levante cittadino.

 

Ore 6,00 - lunedì 21 ottobre - aggiornamento allerta rossa

L'intenso e rapido sistema temporalesco, ha attraversato tutto il territorio comunale da ponente verso levante, versando mediamente accumuli di 20/30 mm in 30 minuti.
La perturbazione è stata accompagnata da una frequente attività elettrica, rotazione dei venti da settentrione con temporanee raffiche fino a 70/90 km/h oltre a un repentino calo termico (-4/5°).
Al suo seguito non si osservano al momento fenomeni significativi.
Le risposte idrologiche di tutti i torrenti monitorati restano ampiamente sotto il primo livello di guardia

 

Ore 5,00 - lunedì 21 ottobre - aggiornamento allerta rossa

Il sistema temporalesco precedentemente segnalato sulla Costa Azzurra ha ormai raggiunto il savonese risalendo assai rapidamente tutto il braccio ligure di ponente.
Il suo sopraggiungere sta già attivando rovesci sparsi sul territorio cittadino e potrebbe accompagnarsi a repentini cambi nella direzione e intensità del vento.
La sua dinamica pare comunque di rapida evoluzione.
 

Ore 2,00 - lunedì 21 ottobre - aggiornamento allerta rossa

L'attività temporalesca direttamente connessa al fronte freddo ha raggiunto il mare antistante la Costa Azzurra dove tende a stazionare.
Sul territorio genovese si osserva un nuovo incremento della ventilazione sciroccale, nel ponente si misurano raffiche sopra i 40 km/h. Non si registrano fenomeni significativi sul genovesato.
Gli ultimi frame radar evidenziano l'insorgenza di circoscritti rovesci nelle zone interne del ponente cittadino (Campo Ligure 15 mm ultimi 30 minuti).  

 

Ore 22,45 - domenica 20 ottobre - aggiornamento allerta rossa

L'esteso fronte freddo (linea nera) in capo alla perturbazione centrata nel cuore della Francia (low 1006 millibar), ha raggiunto il Golfo del Leone attivando celle temporalesche in risalita dal mare balearico.

 

Per il momento il golfo ligure beneficia ancora dell'azione sciroccale, anche se pur in calo, e di assente attività convettiva a sfondo temporalesco.

 

Da animazione radar si osservano piogge diffuse in avanzamento sull'imperiese e circoscritti rovesci nell'interno provinciale genovese.

Il territorio comunale gode ancora della fase asciutta, ormai perdurante da 24 ore, tuttavia insufficiente a migliorare la saturazione del suolo (100% all'aggiornamento 18utc - fonte ).

 

Ore 15.30 - domenica 20 ottobre - aggiornamento Allerta arancione

Nonostante la fase asciutta prosegua ormai da quasi 18 ore, il suolo genovese e savonese orientale evidenzia inalterate condizioni di saturazione, come mostra la mappa Omirl riferita alle 12 utc.

La medesima mappa (in cima alla pagina) illustra anche la ventilazione sciroccale sempre attiva (ultime raffiche di 40/50 km/h su ponente genovese) e ancora responsabile delle piogge orografiche nel savonese interno (accumuli totali > 200 mm a Monte Settepani e Colle Melogno).  


Attività temporalesca è attualmente presente sulla Francia centro-meridionale, immediatamente davanti al fronte principale (freddo) che nelle prossime ore muoverà molto lentamente verso levante senza tuttavia mai raggiungere i nostri settori.

 

L'attesa situazione di stallo frontale, potrebbe innescare nelle ore serali/notturne instabilità temporalesca stazionaria sui settori liguri, da monitorare attentamente anche in ragione delle condizioni dei suoli e dell'elevata suscettività al dissesto superficale.

 

 

Ore 10.15 - domenica 20 ottobre - aggiornamento Allerta arancione

Ormai da 12 ore tutto il territorio comunale non riceve più tributi pluviometrici.
Tale pausa ha determinato un conseguente abbassamento dei livelli idrometrici, pari a circa -60/-70 cm sui torrenti di ponente (Leira e Polcevera), -30 cm sul T. Bisagno (sezioni di Molassana e passerella Firpo). 

L'avvezione calda sciroccale, con venti (da sud-est) costantemente sopra 30/40 km/h sul ponente comunale, inibisce l'instabilità convettiva sui settori liguri centro-orientali, decentrando piogge orografiche stazionarie nell'interno savonese (Colle Melogno 145 mm in 5 ore).
Mentre il sole ritaglia varchi nelle nubi genovesi, il quadro meteorologico non sembra promettere sostanziali variazioni nel prosieguo della mattinata. 

 

Ore 6.15 - domenica 20 ottobre - aggiornamento Allerta arancione

In linea con quanto anticipato nel precedente aggiornamento, lo scirocco (sud-est) ha guadagnato ulteriore spazio al centro del golfo, inibendo la comparsa di fenomeni a carico del nostro territorio e facendo registrare una lieve ulteriore diminuzione nei livelli idrometrici monitorati. Il limite di competenza sciroccale viene evidenziato dalla formazione di una linea di rovesci che si estende da Albenga verso nord/nord-est sull'entroterra savonese.Tale instabilità, non a carattere temporalesco, resta confinata nel ponente regionale proprio per la dominanza dello scirocco su tutto il centro-levante.

 

Ore 4.30 - domenica 20 ottobre - aggiornamento Allerta arancione

Nelle ultime ore non si sono registrate piogge su tutto il territorio comunale, l'attuale ventilazione da Sud Est tiene lontana la perturbazione. Non si segnalano criticità, rivi e torrenti sono tutti sotto il livello di guardia. Si raccomanda di seguire le prossime comunicazioni

Ultimo aggiornamento: 22/10/2019