Amministrazione Restauro e risanamento conservativo del Massoero

Contenuto

 “LEG.GE. LEGALITÀ IN CM DI GENOVA”: progetto finanziato dal PON LEGALITA’ FESR/FSE 2014 – 2020

 

Il progetto si pone come obiettivo il recupero, l’adeguamento e l’allestimento di beni immobili pubblici per il raggiungimento di specifici obiettivi di integrazione e inclusione sociale dei migranti nel Comune di Genova ed in due comuni del territorio metropolitano (Fontanigorda e Lumarzo) al fine di ridurre il divario oggi esistente, in termini di condizioni abitative, condizioni sociali e formazione, tra i cittadini stranieri regolari e i cittadini autoctoni riducendo il rischio di povertà ed esclusione sociale e lavorativa degli stessi.

 

In concreto nella città di Genova, l’intervento di restauro e risanamento conservativo sarà effettuato allo storico edificio “Massoero” di via del Molo 13 che ha avuto, nel corso dei secoli, diverse destinazioni d’uso: il recupero dell’intero edificio permetterà il miglioramento delle condizioni di ospitalità, migliorando quindi la qualità della vita degli ospiti e di conseguenza supportando il loro processo di integrazione.

Negli anni precedenti, tenuto conto l’importante percorso di riqualificazione che ha interessato l’area del Porto Antico, avviato nel 1992 è stata effettuata un’ opera di restauro e risanamento conservativo al piano terra e al primo piano che ha restituito alla città ampi spazi, in gran parte già occupati e attivati (Asilo notturno per 26 senza dimora) Tuttavia residuavano ai piani superiori locali che necessitano di importanti lavori di ristrutturazione per poter essere utilizzati: per tale scopo il Comune di Genova ha ottenuto il finanziamento del PON LEGALITA’ FESR/FSE 2014 – 2020 pari a €1.789.170 a cui si aggiunge una quota di fondi propri dell’Ente pari a €110.830,00 per un totale di € 1.900.000.

Gli interventi finanziati riguardano, in una prima fase, completo rifacimento dei prospetti, il risanamento delle coperture di edificio storico vincolato e il ripristino parziale dei serramenti; in una seconda fase si eseguiranno opere edili, impiantistiche interne, incentrate principalmente sulla rifunzionalizzazione del secondo piano. La creazione di uno spazio polifunzionale di socializzazione e integrazione ha, in primis, la finalità di sostenere la popolazione immigrata e di supportarla, anche favorendone le occasioni di incontro, di scambio, di mutuo-aiuto. Costituisce altresì un presidio di legalità, in grado di favorire modalità partecipative e di “cittadinanza attiva”, impostando azioni condivise di prevenzione dell’illegalità e esplicitazione dei doveri dei nuovi cittadini. Vista l’importanza strategica del recupero del “Massoero”, in un secondo momento un ulteriore lotto verrà finanziato con risorse proprie dell’Ente e/o altri fondi da individuare e prevedrà interventi per la rifunzionalizzione di un’ulteriore porzione dell’immobile. In particolare si effettueranno interventi relativi alla realizzazione del nuovo vano scala, del nuovo impianto ascensore e l’adeguamento dei servizi igienici del secondo piano per il superamento delle barriere architettoniche, recupero del terzo piano e predisposizione impiantistica per il quarto piano. Infine è in corso di definizione anche un progetto per il recupero di ulteriori porzioni dell’edificio anche attraverso operazioni di partenariato pubblico – privato.

 

Per saperne di più sul Progetto “LEG.GE. LEGALITÀ IN CM DI GENOVA”

Ultimo aggiornamento: 25/11/2020