Genova celebra il centenario della Guzzi nel nome del genovese Giorgio Parodi 

Contenuto

Genovese, imprenditore e aviatore, Parodi fondò la società motociclistica Moto Guzzi a Genova nel 1921. Tre giorni di eventi al Porto Antico per ricordarlo, dal 14 al 16 maggio

Si va delineando il programma di eventi con cui Genova celebrerà i cento anni dalla fondazione della società Moto Guzzi, la celebre casa motociclistica italiana il cui atto costitutivo fu redatto e registrato a Genova il 15 marzo 1921, nello studio del notaio Cassanello in corso Andrea Podestà, a Carignano. 

 

Cofirmatario e fondatore, insieme con Carlo Guzzi e Giovanni Ravelli, è il genovesissimo Giorgio Parodi, imprenditore e aviatore (da questa sua passione nasce l’inserimento dell’aquila, simbolo del corpo aeronautico della prima guerra mondiale, nel logo della Guzzi). Parodi è ricordato anche perché su sua iniziativa vide la luce la sezione genovese dell’Aero Club d’Italia, di cui fu primo presidente e istruttore della Scuola di volo che oggi porta il suo nome. 

 

Ed è proprio nel nome di questo illustre genovese che, dal 14 al 16 maggio, Genova diventerà per tre giorni la “capitale” dei “guzzisti” di tutto il mondo, ma anche sede di eventi e appuntamenti godibili da tutti. 


Ricco di iniziative il programma che l’associazione Giorgio Parodi, promotrice e organizzatrice, insieme con il Comune di Genova, della tre giorni di maggio, ha previsto per le manifestazioni che si svolgeranno al Porto Antico di Genova. 

 

Aerei e motociclette promettono di rendere davvero unico questo evento all’insegna dell’aquila dorata: ASI (Automotoclub Storico Italiano) selezionerà le 100 motociclette d’epoca che parteciperanno all’evento. Falcone, Airone, Galletto, sono solo alcuni dei suggestivi nomi – il riferimento al volo è evidente – delle fascinose motociclette nate dalla volontà dell’imprenditore genovese Giorgio Parodi e del suo geniale progettista Carlo Guzzi.

 

A ricordare la passione per il volo, sempre presente nella vita di Giorgio Parodi, saranno alcuni areoplani storici che, grazie alla Commissione Aeronautica dell’ASI, sorvoleranno il Porto Antico rendendo ancora più suggestiva la manifestazione. 

 

Curatrice delle iniziative, nonché ideatrice dell’intere kermesse, è Elena Bagnasco, Presidente dell’Associazione Giorgio Parodi e nipote dell’imprenditore cui è dedicato il libro, in pubblicazione, “Giorgio Parodi - Le ali dell’aquila” che racconta la vita avventurosa di “Lattuga” – questo il simpatico soprannome scelto dal pilota – attraverso foto e racconti inediti.

 

Le Istituzioni liguri con in testa il Comune di Genova hanno inteso, insieme all’Aeronautica Militare (che il 28 Marzo 2023 raggiungerà il secolo di vita) e all’Associazione Arma Aeronautica (AAA) genovese, identificare Giorgio Parodi quale significativa figura di imprenditore genovese e appassionato sportivo. 

 

Non mancherà all’interno della kermesse, un momento dedicato alla solidarietà: sarà l’esclusiva cena di gala nei saloni di Palazzo Ducale, il cui ricavato andrà a favore dell’Ospedale Pediatrico ‘Giannina Gaslini’, cui andranno anche le donazioni raccolte durante gli eventi. 

 

Le iscrizioni agli eventi sono aperte per tutti,  motocilisti e no, sul sito dell’Associazione Giorgio Parodi  www.giorgioparodi.it

Ultimo aggiornamento: 21/09/2020