47 milioni di lavori per il Ponente cittadino

Contenuto

Assemblea pubblica alla scuola Conte di Pegli. Illustrato il programma di manutenzioni, pulizia rivi, recupero alloggi Erp e interventi su spiagge, scuole e impianti sportivi

Sono stati presentati nel corso di un’Assemblea pubblica che si è svolta ieri sera presso l’Auditorium Scuola musicale “Giuseppe Conte” a Pegli i progetti e i prossimi lavori pubblici che l’amministrazione comunale ha previsto nel Ponente genovese.

 

Insieme al sindaco Marco Bucci erano presenti Pietro Piciocchi, assessore al Bilancio, lavori pubblici, manutenzioni e verde pubblico, Paola Bordilli, assessore al Commercio, artigianato, tutela e sviluppo vallate e grandi eventi e Mario Baroni, consigliere comunale delegato alla Partecipazione dei cittadini alle scelte dell’amministrazione.

 

Significativo il programma degli interventi per un ammontare complessivo di 47 milioni di euro. Si tratta di numerose opere di manutenzione e di riqualificazione dei quartieri del ponente della città. Alcuni lavori sono in fase attuativa, altri programmati, mentre per alcuni si è in fase di avviamento delle gare di appalto. Alcuni interventi si sono già conclusi; tra questi, a Prà, i lavori di rifacimento della copertura della piscina. Ultimato anche l’abbattimento delle barriere architettoniche sul marciapiede di via Multedo.

 

A Voltri sono in programma interventi sulle scogliere e sulla spiaggia di Vesima con ripascimenti delle spiagge e rimozione di manufatti. Lavori di ripascimento anche per la spiaggia di Voltri, contestualmente al ripristino della passeggiata. Molto importante l’operazione di rifunzionalizzazione della piscina “Nicola Mameli”: i lavori consentiranno l’omologazione CONI dell’impianto per ospitare gare di pallanuoto A1 maschile e gare di nuoto sui 25 m, entrambe a livello nazionale. Il progetto esecutivo è in fase di completamento. Saranno avviati a gennaio i lavori di consolidamento del cavalcavia delle Fabbriche Interventi manutentivi su Villa Duchessa di Galliera.

 

A Prà si è in fase di avvio per la gara di appalto che porterà alla riqualificazione dell’ex stazione ferroviaria. I lavori termineranno nell’ottobre 2020. A novembre partiranno i lavori per la costruzione della nuova sede per cooperative pescatori in sponda sinistra Rio San Michele. Appena iniziato anche l’intervento per il rifacimento della copertura di Villa Grimaldi D’Oria d’Angrì in piazza Bignami 1.

 

A Pegli è prevista la riqualificazione di piazza Bonavino (inizio lavori 1° giugno 2020). Importanti anche il completamento e risanamento conservativo della passeggiata: i lavori saranno ultimati alla fine del mese di maggio. In programma anche i lavori di rifacimento del ponte di via Martiri della libertà in prossimità della stazione e la riqualificazione del ponte Nicolaj. Il muro d’argine di via Carpenara verrà messo in sicurezza, mentre a settembre partirà il secondo lotto dell’adeguamento idraulico a San Carlo di Cese. Sempre a Pegli nel prossimo marzo partiranno i lavori di restauro delle grotte e della “Serra del Trenino” dell’Orto Botanico di Villa Durazzo Pallavicini.

 

A Multedo, nel mese di maggio, inizieranno i lavori di realizzazione del nuovo impianto polisportivo Nico Sapio. Il progetto comporta la completa ristrutturazione dell’impianto esistente con un incremento volumetrico necessario sia per la ricostruzione sopraelevata della copertura al fine di raggiungere i requisiti dimensionali necessaria all’area di gioco per la pallacanestro e la pallavolo, sia per la realizzazione di una nuova area per gli spalti e per l’accesso del pubblico comprensiva dei relativi servizi per una capienza pari a circa 135 spettatori. La soluzione progettuale sviluppata consentirà l’inserimento anche di un'altra attività ludico-sportiva di muscolazione come il fitness, la ginnastica, ecc., comprensiva di accesso, spogliatoi e servizi propri. Altra opera molto importante per Multedo è l’intervento nel sottopasso di via Pacoret, a ricorrente rischio allagamenti. La sua frequente chiusura in occasione delle piogge crea infatti disagi sia agli automobilisti che ai residenti. I lavori partiranno ad aprile. Importante anche il nuovo impianto semaforico in via dei Reggio all’uscita dell’Autostrada.

 

Imponente il programma di recupero degli alloggi di Edilizia residenziale pubblica e di Edilizia scolastica:

 

- Quartiere San Pietro: rifacimento facciate edifici, recupero alloggi, chiusura dei portica-ti, area giochi per i più piccoli, progetto di un’area sgambatura cani e di un’area per il parkour e street workout.

- Quartiere Borghetto: secondo lotto passaggio pedonale, recupero balconi edifici, recu-pero alloggi e riqualificazione impianto di risalita

- Quartiere di Voltri 2: recupero edifici e recupero alloggi.

 

Edilizia scolastica:

- Scuola Assarotti: manutenzione straordinaria soffitti - Succursale Villa Ratto, lavori consegnati

- Accessibilità Scuola Pascoli di via Opisso, avvio gara entro gennaio 2020. Inizio entro giugno 2020 - Fine entro dicembre 2020.

- Villa Letizia via Buffa: rifacimento pavimentazione concluso settembre 2019 

-  Asilo nido Smeraldo (CEP - Voltri): sostituzione di alcuni infissi, concluso

- Scuola De Amicis - Villa Duchessa di Galliera: sostituzione alcuni infissi, concluso

- Abbattimento barriere negli asili nidi Nuvola e Smeraldo e nella scuola Primaria Voltri 2, concluso

- Rifacimento controsoffitti della Scuola Crevari di via Pissapaola, concluso

- Scuola Assarotti: rifacimento terrazzo copertura palestra con soffitto e controsoffitto, lavori in corso

- Scuola Thouar di via Airaghi: rifacimento controsoffitti, concluso

- Scuola Pascoli di via Opisso: rifacimento controsoffitti, concluso

- Scuola Alfieri di via Rostan: rifacimento batteria servizi igienici, concluso

- Scuola Alessi di piazza Bonavino: verifica serramenti; effettuato 1°intervento di eliminazione pericolo; seguirà intervento manutentivo

- Scuola Ansaldo di salita Egeo: sostituzione alcuni infissi, lavori da avviare.

 

«Anche per il Ponente – ha sottolineato l’assessore Pietro Piciocchi – stiamo procedendo con un piano che ci permetta di intervenire più sulla programmazione che sull’urgenza, con un lavoro ad ampio raggio che affianchi opere strategiche a piccoli, ma importanti interventi di prevenzione, soprattutto a salvaguardia di un territorio con molte debolezze. Vorrei sottolineare l’impegno che stiamo dedicando per la riqualificazione degli impianti sportivi e di altre aree importanti per la loro valenza di spazi di aggregazione. È, questa, un’azione su cui puntiamo fermamente perché crediamo che la rivitalizzazione del Ponente, con le specificità di ogni suo quartiere, passi attraverso la valorizzazione della sua identità economica e culturale».

Ultimo aggiornamento: 11/01/2020