C1A0 Expo: il futuro dell'intelligenza artificiale è già qui

Contenuto

Il 15 e 16 novembre appuntamento ambizioso per la nostra città. A Palazzo San Giorgio di discute di macchine pensanti

Viviamo in un'era in cui gli enti pubblici e le aziende si devono interrogare, più che nel passato, su come sarà il futuro. I computer, internet e i social non hanno solo cambiato il modo di comunicare ma anche il modo in cui si assumono le decisioni. Tutti ci sentiamo esperti di tutto, cioè ci crediamo dotati di conoscenze e capacità di giudizio elevate, in settori che in realtà ci sono estranei. Per questo motivo chi amministra la cosa pubblica non deve perdere di vista i progressi tecnologici che già oggi virano verso il settore dell'intelligenza artificiale.

Un argomento di cui si discuterà a Palazzo San Giorgio il 15 e 16 novembre in C1A0 EXPO, la rassegna internazionale sull'intelligenza artificiale. Il tema dell'evento è 'L'impatto dell'intelligenza artificiale sulla società del futuro', presentato oggi pomeriggio nella sala della trasparenza di Piazza De Ferrari dal presidente della Regione Giovanni Toti, dall'assessore al personale del Comune di Genova Giorgio Viale, l'assessore allo sviluppo economico Andrea Benveduti, il presidente di Liguria International Ivan Pitto, l'amministratore unico di Liguria digitale Paolo Piccini. 

"Un appuntamento ambizioso - spiega il governatore Giovanni Toti -, che si inserisce nel piano di lungo termine che stiamo attuando per il rilancio della Liguria: l'hi-tech infatti è una delle chiavi di volta che abbiamo individuato per la riconversione industriale della regione, uno dei settori su cui abbiamo puntato per creare lavoro, benessere e occupazione. In Liguria il settore occupa circa 24mila addetti: se si considera il totale degli addetti nell'industria in Liguria, la percentuale di chi lavora nell'hi-tech è la più alta tra le regioni italiane".

"Stiamo lavorando perché la Genova del futuro mantenga le sue caratteristiche di città a forte vocazione portuale, industriale e turistica ma anche sempre più tecnologicamente avanzata - ha fatto sapere in una nota il sindaco Marco Bucci in missione a Londra -. Tra i nostri obiettivi vi è anche quello di fare di Genova la capitale dell'intelligenza artificiale e della robotica". "Il valore di questo evento - spiega Paolo Piccini, amministratore unico di Liguria Digitale - è anche nella sinergia che si è creata tra le varie anime tecnologiche che operano sul territorio".

Ultimo aggiornamento: 07/11/2019