Si accendono le feste a Genova e in Liguria

Contenuto

Genova e la Liguria “si accendono” nel mese di dicembre e nelle festività natalizie con tantissime iniziative: presepi storici e artistici, mercatini, botteghe storiche, concerti. E poi la cerimonia del Confeugo, che rievoca antiche tradizioni, e molti altri eventi fino al finale di Capodanno con tre serate imperdibili.

Il via ai festeggiamenti – come da tradizione – domenica 8 dicembre: per la ricorrenza dell’Immacolata genovesi e turisti affolleranno piazza De Ferrari per partecipare alla cerimonia per l’accensione dell’Albero di Natale. Cerimonia “doppia” anche quest’anno, con un programma particolarmente coinvolgente ed emozionale che proseguirà a Certosa dove i murales del progetto “On the Wall” realizzati per abbellire il quartiere verranno illuminati alla presenza delle autorità.

 

In piazza De Ferrari a partire dalle 16.30 inizierà l’animazione con la Banda di Santo Stefano d’Aveto. Ad accompagnare il momento, nel pomeriggio sono in programma degustazioni a cura dell’Enoteca Regionale Ligure e di prodotti della Val D’Aveto: verranno inoltre distribuiti gratuitamente dolci tipici liguri a base di nocciole Misto Chiavari, e succhi di frutta. Dalle 15 si esibirà in via San Vincenzo un’orchestra d’archi e a seguire uno spettacolo itinerante nella zona del Quadrilatero a cura di Circumnavigando con la collaborazione di Comune di Genova e di Camera di Commercio.

 

Dopo i saluti e gli auguri alla città alle ore 17.30 il sindaco di Genova Marco Bucci e il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti sulla scalinata di Palazzo Ducale, con il presidente del Parco della Val D’Aveto Michele Focacci e l’amministratore delegato di Iren Massimiliano Bianco, accenderanno l’Albero donato proprio dal Parco. Saranno presenti anche i rappresentanti del Comune di Santo Stefano D’Aveto.

 

Ma ci sarà una sorpresa a rendere ancora più suggestivo l’avvio delle Festività natalizie. Da quel momento la piazza verrà trasformata da un grande gioco di proiezioni che celebrerà il Natale di Genova, dove mare e strenne si incontrano un’atmosfera unica. Al culmine della proiezione dei giochi di luci, il palazzo della Regione si trasformerà in un Babbo Natale parlante, che spiegherà a grandi e piccini come a Genova il suo lavoro sia diverso rispetto a tutto il resto del mondo.

 

Importante il contributo di Iren per la realizzazione delle scenografie luminose.

 

A fine proiezione, la cerimonia – come detto – si sposterà nell’altro cuore della città, la Valpolcevera: le autorità, utilizzando la Metropolitana, si sposteranno a Certosa. Il presidente Giovanni Toti e il Sindaco Marco Bucci saranno accompagnati nella visita del percorso completo ai murales del progetto di street art “On the wall”, che per l’occasione verranno illuminati a giorno rivelando la loro potente bellezza in una suggestiva esperienza immersiva e dinamica. In programma l’esibizione della Banda di Rivarolo, il coro della Conte intonerà canti natalizi e seguirà distribuzione gratuita di focaccia. I murales rimarranno “accesi” per tutto il periodo delle Festività natalizie.

 

Dalle 18 aprirà al pubblico il Presepe nella Sala della Trasparenza della Regione Liguria, quest’anno proveniente dalla collezione del Santuario di Nostra Signora del Monte: composto da statuine ascrivibili allo scultore genovese Pasquale Navone (1746 –1791), erede della grande scuola maraglianesca, sarà visitabile fino al 31 gennaio 2020, tutti i giorni dalle 10 alle 18.

 

Lunedì 9 dicembre la magia del Natale si sposterà a Sampierdarena dove alle 20 verrà illuminato l’altro albero donato dal Parco Regionale della Val D’Aveto. L’inaugurazione è in largo Gozzano, presenti il presidente della Regione Giovanni Toti e il Sindaco Marco Bucci che, dopo l’accensione, presenzieranno al Concerto Una notte all’Opera al Teatro Modena, offerto alla città dal Teatro Carlo Felice. Dalle ore 19 il quartiere sarà animato dalla Filarmonica Pegliese Mario Chiusamenti.

 

Da ricordare che anche per questo Natale 2019 molte delegazioni della città avranno un albero di Natale donato dall’Ente Parco dell’Antola. Gli abeti provengono dai terreni appartenenti a Iren presso la diga del Brugneto e saranno trasportati gratuitamente dal Gruppo Lisi a r.l. in collaborazione con Aster.

 

Tante le aziende che stanno animando la città allestendo giochi scenografici di luce in alcune piazze. Tra queste – oltre ad Iren – ci sono Esselunga, Madi Ventura S.p.A, Basko, Coop.

 

"Una città illuminata che si fa bella per le Feste – dice il sindaco di Genova Marco Bucci – anche quest'anno vogliamo creare l'atmosfera giusta per quello che, per tantissime persone, è il momento più bello dell'anno. Lo vogliamo vivere con tutte le suggestioni possibili, animando le nostre piazze e le nostre strade dal cuore della città, piazza De Ferrari, a tutti i municipi. A Genova abbiamo tante tradizioni che ci legano al Natale e vogliamo valorizzarle e farle vivere sempre di più: tra queste c'è l'accensione dell'albero dell'8 dicembre. L'invito è a tutti i genovesi perché vengano a De Ferrari a partecipare alla festa e poi, tutti insieme, con la metropolitana andremo a Certosa per la spettacolare illuminazione dei murales che stanno dando grande visibilità anche a livello internazionale al quartiere"

"Vi aspettiamo tutti quanti in piazza De Ferrari per la grande festa di accensione dell'Albero di Natale – dichiara il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti –. Una festa ormai diventata appuntamento fisso per far cominciare secondo la più classica delle tradizioni le festività natalizie. Un Natale che anche quest'anno, a Genova e in tutta la Liguria, ha un ricco calendario di eventi e appuntamenti. La nostra regione è tornata ad essere una delle mete preferite degli italiani, e il +20% di presenze che abbiamo registrato in questi ultimi quattro anni ne è la dimostrazione: i turisti hanno iniziato a scoprire che anche l'inverno ligure sa essere dolce come l'estate. In Liguria la magia del Natale è speciale: è il messaggio che vogliamo far arrivare a chi magari ci conosce per le spiagge e non sa che la Liguria è anche terra di presepi, di mercatini, di tradizioni e di grandi eventi per festeggiare Natale e Capodanno".

“Il concerto denominato Una notte all’Opera – sottolinea Claudio Orazi, Sovrintendente del Teatro Carlo Felice – nasce dalla sensibile richiesta e volontà della Regione Liguria in collaborazione con il Comune di Genova di estendere l’offerta musicale in ambito cittadino e territoriale. Il Teatro Carlo Felice desidera corrispondere a tale indirizzo impegnandosi anche per il futuro ad implementare in maniera molto significativa, per quantità e qualità, le produzioni musicali su tutto il territorio della Regione Liguria. Tali iniziative, fra l’altro, rientrano pienamente tra gli obiettivi statutari della Fondazione lirica che anche con serate come quella del 9 dicembre presso il Teatro Modena è capace di promuovere la grande tradizione operistica italiana. I famosi interpreti che parteciperanno al concerto – Serena Gamberoni, Fabio Armiliato e Michele Patti, accompagnati al pianoforte da Sirio Restani – saranno i migliori testimoni del belcanto offrendo la possibilità ad ogni cittadino di avvicinarsi a questo genere musicale. Il concerto è previsto ad ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti disponibili (su invito da ritirare presso le Biglietterie del Teatro Carlo Felice e del Teatro Modena) per festeggiare il Natale in un importante Teatro della nostra città.”

 

“Iren – sostengono il presidente Renato Boero e l’amministratore delegato Massimiliano Bianco – ha una lunga esperienza nel campo delle illuminazioni artistiche, che si è concretizzata già da molti anni nella realizzazione della manifestazione “Luci d’Artista” nelle città di Torino, Salerno e in altre città italiane. A testimonianza del profondo radicamento della nostra società sul territorio, che si concretizza nel corso dell’anno con la partecipazione ai più importanti eventi culturali della città, anche quest’anno, dopo l’esperienza del 2018, abbiamo deciso di donare a Genova per le feste natalizie alcune opere luminose di grande impatto visivo, che contribuiranno ad abbellire Piazza De Ferrari, Via Garibaldi e il quartiere di Certosa, in un ideale percorso che unirà il centro alla periferia. Siamo confidenti che questo nostro contributo possa costituire un elemento di rafforzamento dell’offerta turistica e commerciale della città”.

 

 

Per maggiori dettagli e aggiornamenti: www.visitgenoa.itwww.lamialiguria.it

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 03/12/2019