L'associazione Smart City si rinnova

Contenuto

Fra le novità la creazione dell’Advisory Board e il rinnovo del Consiglio Direttivo
 

Claudio Critelli

L’Associazione Genova Smart City si rinnova consolidando la collaborazione e la sinergia tra istituzioni ed imprese con l’obiettivo condiviso di dare una fondamentale spinta propulsiva, e di rinnovamento, per lo sviluppo del territorio.

 

Nell’Assemblea dell’Associazione svoltasi ieri nel Salone di Rappresentanza di Palazzo Tursi, fra i principali temi all’ordine del giorno vi sono stati i rinnovi della carica di segretario generale, ora ricoperta da Serena Codeglia (Direzione Sviluppo economico del Comune di Genova), e del Consiglio Direttivo, organo esecutivo presieduto dal Vice Presidente esecutivo Giancarlo Vinacci, di cui fanno parte l’avvocato Barbara Grasso (nominata dal Comune di Genova), Alberto Pellissone (Regione Liguria), Danilo Moresco (ABB), Christian Andi (Ansaldo STS), Filippo Delle Piane (ANCE Genova), Paola Carbone (CCIA), Andrea Clematis (CNR), Sonia Sandei (Confindustria), Michele Giovannini (E-Distribuzione), Enrico Pochettino (IREN), Giuseppe Russo e Alessandra Ulzio (Telecom Italia), Daniele Caviglia (Università di Genova), Barbara Banchero (CNA).

Durante l’Assemblea il Vice presidente esecutivo ha illustrato le future linee guida dell’Associazione, la nascita dell’”acceleratore del Blue District”, con obiettivo di dare ampia visibilità in tutto il mondo di quello che sta facendo la città nel settore della Blue economy (tecnologie, progetti, formazione). Ha inoltre illustrato l’ingresso dell’Associazione nel Silver Economy Network progettato da Assolombarda (SEN). 

 

«Al momento dell’insediamento, nel 2017- dichiara l’Assessore Vinacci- mi sono reso conto  che l’Associazione aveva perso lo smalto dei primi anni, per cui abbiamo dovuto rivedere i fondamentali e lo spirito che ne determinò la nascita per avviare un rinnovamento che consentisse il ritorno in campo di quella che è stata la prima Associazione SMART CITY in Italia. Abbiamo quindi deciso di andare avanti modificando la struttura operativa dell’associazione mediante l’innesto di un “advisory board” in grado di gestire con maggiore autonomia la progettualità di una città a forte vocazione SMART come Genova.  A fianco dell’Advisory Board il Comune mette in campo le strutture di Job Centre, società in house, e fornirà il supporto della Direzione Sviluppo Economico in merito alla partecipazione a bandi europei».

L’Advisory Board sarà quindi a tutti gli effetti l’organo tecnico-consultivo incubatore delle idee progettuali. Ne fanno parte undici soggetti altamente qualificati espressione delle istituzioni e delle aziende associate: Daniela Ameri, Massimiliano Araldi, Alfredo Drago, Giuseppe Franceschelli, Massimiliano Gatti, Roberto Gatti, Achille Massimo Giacchetta, Elisa Sanna , Carlo Silva, Michela Spagnuolo, Alfredo Viglienzoni. 

 

L’organo per il primo anno è presieduto dal dottor Alfredo Viglienzoni, Direttore Generale operativo del Comune di Genova, che sarà coadiuvato dal saggio Manuela Arata, mentre l’incoming president, che si insedierà nel 2020, è già stato individuato nel dottor Massimo Giacchetta, vicepresidente Camera della Commercio di Genova.

Ultimo aggiornamento: 14/06/2019