Contenuto

ADAPTation Capacity Strengthening for Highly Affected and Exposed Territories in the Alps NOW

 

Interreg Alpine Space Programme 2021/2027

 

 

Sito internet

Durata: 36 mesi da inizio 30 novembre 2022

 

Partner:

1. Auvergne Rhône-Alpes Energy Environment Agency France (FR) – Lead partner

2. Regional Agency for Infrastructure development, building Renovation and Energy of Liguria – IRE spa Italia (IT)

3. EURAC Research Italia (IT)

4. National Research Institute for Agriculture, Food and the Environment France (FR)

5. Universität der Bundeswehr München Deutschland (DE)

6. iiSBE Italia R&D Italia (IT)

7. Energy and Environmental Centre Allgaeu Deutschland (DE)

8. Energy Institute Vorarlberg Österreich (AT)

9. Energy Agency of Podravje – Institution for Sustainable Energy Use Slovenija (SI)

10. Municipality of Genoa Italia (IT)

11. Municipality Selnica ob Dravi Slovenija (SI)

12. Grenoble-Alps Metropole France (FR)

 

Budget Comune di Genova: € 122.675,00

Valore totale del progetto: € 2.034.650,06

 

ADAPTNOW è un progetto rivolto ai territori dello spazio alpino, volto a mitigare gli effetti del Cambiamento Climatico su queste aree. La regione alpina è, infatti, soggetta a catastrofi sempre più gravi, con effetti sulla natura e sull’uomo, dovute alle conseguenze degli eventi climatici maggiormente estremi ed imprevedibili e causati dall’inasprirsi dei Cambiamenti Climatici (CC).

Il progetto offre l’opportunità, in questo contesto, di andare a sviluppare nuovi servizi e pratiche di mitigazione del rischio ed adattamento ai Cambiamenti Climatici, nonché di valutare, manutenere ed implementare gli strumenti già esistenti. ADAPTNOW riunisce agenzie settoriali regionali e centri di ricerca di cinque paesi dello Spazio Alpino (AS) per sostenere le azioni di 7 territori pilota e aiutare a creare e gestire i servizi legati al clima a sostegno di progetti pilota nella zona Alpina.

ADAPTNOW mira, inoltre, a rendere più integrata la pianificazione del rischio e l’adattamento, attraverso un più dinamico processo di pianificazione partecipativo in cui tutti gli stakeholder locali devono essere coinvolti.

Il consorzio ha deciso di concentrare i propri sforzi nell'implementazione e nella valutazione della capacità di adattamento dei territori pilota all'interno dei rischi naturali predominanti nella zona Alpina: ondate di caldo, forti piogge/alluvioni e fenomeni gravitativi. In particolare la Direzione Protezione Civile del Comune di Genova, in qualità di territorio pilota, svilupperà strategie di adattamento per burrasche di vento, ondate di calore e gelo, mareggiate.

 

Dopo aver partecipato ad un primo incontro di avvio del progetto, tenutosi a Grenoble nel Febbraio 2023, la Protezione Civile del Comune di Genova ha affidato la produzione di carte di pericolosità per burrasche di vento, ondate di calore e gelo, mareggiate all’Università di Genova, che fungeranno da base per modificare e particolareggiare il Piano di Protezione Civile della città.

Nel Settembre 2023 sono stati coinvolti in tre incontri separati gli stakeholders interessati agli impatti di questi rischi su infrastrutture urbane, salute e turismo, in modo tale da raccogliere le loro esigenze e suggerimenti e pensare collettivamente a misure di mitigazione del rischio.

A Novembre dello stesso anno, la città di Genova ha ospitato il secondo meeting di progetto, proposto per condividere i progetti dei vari partner e pensare a come implementare le misure di mitigazione già esistenti. Si è trattato di un’ottima occasione per mostrare all’intero consorzio i vari rischi della città di Genova, le opere di mitigazione e la rete di monitoraggio strumentale presenti sul territorio.

Ultimo aggiornamento: 21/02/2024