Allerta meteo arancione aggiornamento ore 03.00 del 15-10

La cella temporalesca che ha imperversato sul ponente comunale, si è separata in due nuclei distinti liberando provvidenzialmente le aree più stressate.

Inaugurato il 59° Salone Nautico Internazionale

Contenuto

Con l'emozione dell'alzabandiera sulle note dell'Inno d'Italia mentre entra in porto la fregata Alpino della Marina Militare, si è aperta l'edizione numero 59 della kermesse della nautica che dal 19 al 24 settembre punta  a confermarsi come Salone dei record

Tiziana Lanuti

«Benvenuti a tutti. Benvenuti oggi e nei prossimi giorni al 59° Salone Nautico Internazionale e benvenuti tutti a Genova "città della nautica". Ringrazio Ucina per aver coniato questo nome che abbiamo accolto a braccia aperte perché è un segnale importante di quello che è Genova, che è stata Genova e, soprattutto, quello che vogliamo sia in Genova in futuro» Con le parole del sindaco di Marco Bucci si è aperta la 59esima edizione del Salone Nautico Internazionale.

 

All’inaugurazione sono intervenuti la neo ministra delle Infrastrutture e Trasporti Paola De Micheli, il presidente della Regione Giovanni Toti, il presidente di Ucina Confindustria Nautica Saverio Cecchi, la presidente di Saloni Nautici Carla Demaria, il presidente di Ice Agenzia Carlo Maria Ferro, il presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Massimo Fedriga ed il presidente Fondazione Symbola Ermete Realacci.

 

Da giovedì 19 a martedì 24 settembre sono attesi più di 180 mila visitatori per un Salone che è già stato definito “da record” e Carla Demaria, presidente di Saloni Nautici commenta: «Questo Salone ha fatto di più rispetto ai precedenti, definirlo il Salone dei record, anche se i numeri sono da record, mi pare quasi riduttivo»

 

E allora ecco i numeri che raccontano il successo annunciato del Salone: 986 espositori e oltre 1.000 imbarcazioni, 763 giornalisti accreditati e buyer esteri provenienti da 25 nazioni13 delegazioni diplomatiche presenti, 14 nuovi brand di cui il 48% proviene dall’estero. Anche le prevendite online dei biglietti hanno segnato un +136%  rispetto al 2018.  Previsti 98 eventi tra convegni, tavole rotonde, iniziative speciali, nei quali si farà il punto sulla situazione del settore, sulle sue prospettive future che oggi, forte della crescita a doppia cifra raggiunta per il quarto anno consecutivo, guarda con rinnovato ottimismo al domani.

 

A svelare il dato definitivo dello scorso anno è Saverio Cecchi di Ucina: « Nel 2018 il fatturato della nautica italiana è aumentato del 10,3%, abbiamo recuperato negli ultimi tre anni più del 75% del fatturato perso. Dal picco più basso, che era 2 miliardi e 100, siamo risaliti a 4,3 miliardi e abbiamo buone prospettive che il 2019 sia ancora in crescita. Nel giro di tre anni mi auguro che il fatturato torni a toccare la punta massima raggiunta nel  2008, cioè 6 miliardi e 200 milioni, come prima di una crisi da terza guerra mondiale. Il trend è assolutamente positivo".

 

Il ricordo del Salone del 2018 ricorre nei diversi interventi e il governatore Giovanni Toti sottolinea che «se quello dell’anno scorso era il Salone della speranza e dell’ottimismo della volontà, a un mese dal crollo del ponte Morandi, oggi è il Salone della certezza della ragione, che ne siamo usciti: Genova più forte di prima grazie al lavoro di tante persone. I numeri ci dicono che la tragedia del Morandi è stata una gigantesca presa di consapevolezza delle capacità di questo territorio».

 

«I genovesi sono sempre andati per mare e fatto grandi cose - rimarca Marco Bucci -. Ma per fare questo occorre grande umiltà, perché è lui che comanda insieme con il vento, oltre a grande determinazione e coraggio: le stesse qualità che hanno trasformato una tragedia in una situazione nella quale abbiamo dimostrato al mondo cosa può fare una città quando, con determinazione e coraggio, tutti si rimboccano le maniche e lavorano assieme. La stessa cosa la vogliamo fare nel business e nella nautica: ci candidiamo ad essere davvero la città della nautica per ospitare in futuro un Salone che non sarà più solo il primo del Mediterraneo, perchè vogliamo diventare i primi in Europa e competere con i grandi saloni del mondo. Lavoreremo con Ucina – prosegue Bucci – per programmare le attività dei prossimi anni. I Saloni si fanno dove le barche si vedono in mare: barche più mare creano un effetto sinergico vincente».

 

E la conferma di questo percorso intrapreso arriva anche da Carla DeMaria «Dall’inaugurazione di oggi guardiamo già al futuro, abbiamo l’obiettivo di fare il più grande salone al mondo. Aspettatevi un 60° Salone che dovrà fare i conti con questo 59°. Ringrazio il sindaco Marco Bucci - conclude Demaria - che ha creato le condizioni per creare un vero evento della città, con l'organizzazione dei tanti appuntamenti di Genova in Blu».

 

Infine l'augurio commosso del sindaco Bucci ai moltissimi visitatori attesi «di innamorarsi delle barche, del mare e di Genova, come lo siamo innamorati noi, perchè la nostra città se lo merita. E come diciamo noi che andiamo per mare: "buon vento" e buon Salone a tutti quanti».

Ultimo aggiornamento: 20/09/2019