DECLASSATA A GIALLA L'ALLERTA PER TEMPORALI E PIOGGE DIFFUSE DALLE 12 DI DOMENICA 22 ALLE 14 DI LUNEDI’ 23 SETTEMBRE

La Regione Liguria, in seguito alle previsioni meteo e idrologiche, ha declassato la precedente allerta meteo arancione per temporali e piogge diffuse in GIALLA dalle ore 12 fino alle ore 14 di lunedì 23 settembre.

 

Il Comune di Genova ricorda che, durante il periodo di allerta meteo idrologica, i cittadini sono tenuti ad adottare, in tutta la città, i comportamenti di autoprotezione.

Tutte le ordinanze e le norme di autoprotezione sono disponibili all'indirizzo: www.comune.genova.it/servizi/protezionecivile

 

 

Consiglio comunale del 23 luglio

Contenuto

Il consiglio comunale di Genova con "Fridays for future": votato all'unanimità un ordine del giorno che riconosce lo stato di emergenza climatica

Tiziana Lanuti

Il consiglio comunale inizia con le interrogazioni a risposta immediata:

 

Davide Rossi (Lega Salvini Premier) sottolinea che i “Truogoli di Santa Brigida”, spazio storico culturale di grandissima importanza nel centro storico, è stato dimenticato dalle Amministrazioni precedenti: quali progetti di rilancio sono previsti dall’attuale Giunta?

Risponde l’assessore Paola Bordilli: «Nell’area dei Truogoli il Comune ha messo a bando dei locali per consentire la rivitalizzazione del tessuto economico della zona, una parte di città molto caratteristica ma che necessita di attenzione. Questa primavera sono stati organizzati dei tour guidati e dei pomeriggi di ballo in piazza, proprio per far vivere l’area. E' nostra intenzione inserire questa parte di città nei percorsi turistici» 

 

Paolo Putti (Chiamami Genova) riporta che in via Kassala, dopo le numerose contravvenzioni elevate dalla Polizia Locale ai motocicli posteggiati, i cittadini chiedono come l’Amministrazione intenda regolamentarne la sosta

Risponde l’assessore Stefano Balleari: «Questa strada, come altre nella zona di Castelletto, sono molto strette. Un’ordinanza del 1998 consentiva la sosta ai lati delle moto in considerazione del fatto che non avrebbero ostruito il passaggio dei mezzi di soccorso. In via Kassala, dopo anni di tolleranza sulla base dell’ordinanza, un cittadino ha richiesto, più volte, l’intervento dei vigili. Le confermo che stiamo cercando una soluzione. Già domani mattina incontrerò il presidente del Municipio per capire in che modo si può agire»

 

Il 13 giugno scorso Guido Grillo (FI) nel corso della seduta consiliare, nella quale erano state affrontate le criticità di lungomare Canepa, aveva proposto l’installazione di cartelli indicanti il limite di velocità per attenuare i rumori e l’inquinamento acustico. Nell’interrogazione chiede alla Giunta notizie circa le azioni previste e quelle già in essere

Risponde l’assessore Stefano Balleari: «Le problematiche emerse in quel consiglio comunale erano già conosciute dalla Giunta. Le confermo che sono stati posizionati sia i cartelli che tracciata la segnaletica orizzontale gialla, che indica la presenza di un’area di cantiere e il limite di velocità a 30 chilometri all’ora»

 

Luca Pirondini (M5S) chiede al sindaco Marco Bucci, in qualità di presidente della Fondazione Carlo Felice, come mai è stato bandito un concorso pubblico per l’assunzione, a tempo indeterminato, di un direttore amministrativo della Fondazione, quando mancano pochi mesi alla scadenza del contratto del sovrintendente Maurizio Roi.

Risponde l’assessore Pietro Piciocchi: «Da circa tre anni i revisori dei conti lamentano l’assenza di un direttore amministrativo. Lo scorso anno la Fondazione è stata oggetto di una verifica da parte della Ragioneria dello Stato e nella relazione conclusiva ha evidenziato come anomalia l’assenza di tale figura. Questo è all’origine della scelta del bando»

 

Marta Brusoni (Vince Genova) domanda aggiornamenti su lavori di rifacimento della rete fognaria di via Robino: come verrà gestito questo importante cantiere?

Risponde l’assessore Paolo Fanghella: «E’ un intervento importante, tanto che ammonta a 2 milioni e mezzo di euro. Abbiamo dovuto incontrare tutte le parti private che saranno interessate dai lavori, in modo da condividere con loro le varie tappe di esecuzione, che prevediamo inizino il prossimo settembre. Anticipo che questo, essendo un cantiere molto grande, impatterà in maniera importante anche sulla viabilità di una strada molto trafficata: assicuro, però, che stiamo organizzando in modo da limitare al massimo i disagi»

 

Molti cittadini lamentano che nelle zone limitrofe agli ospedali genovesi sia in atto una vera e propria recrudescenza di contravvenzioni elevate sia dalla Polizia Locale sia dagli ausiliari del traffico di Amt. Mauro Avvenente (PD) chiede informazioni.

Risponde l’assessore Stefano Garassino: «L’indicazione alla Polizia Locale è di tenere alta l’attenzione sulle infrazioni al codice della strada quali eccesso di velocità in città, non osservanza del semaforo rosso. Ho chiesto di avere una “manica più larga” sulla sosta in zone difficili della città, agendo con buon senso: sanzionare dove c’è intralcio alla circolazione, dove la sosta è pericolosa. Per quanto riguarda gli ausiliari del traffico sono in capo al collega Balleari e le confermo che anche per loro valgono le stesse raccomandazioni fatte ai vigili della Locale»

 

Via della Superba, a causa della segnaletica insufficiente, è sottoutilizzata dai mezzi pesanti. Francesco de Benedictis (Direzione Italia) chiede se la Giunta intende potenziarla e, inoltre, a che punto è la messa in sicurezza del ponte Aviatori e Pionieri del Mare

Risponde l’assessore Stefano Balleari: «La scorsa settimana sono iniziati i lavori di riqualificazione di via Cornigliano e questo ha prodotto una certa difficoltà a imboccare via della Superba. Implementeremo la segnaletica e le confermo, però, che su via della Superba non possono transitare solo i pedoni e i ciclisti»

Risponde l’assessore Paolo Fanghella: «Riguardo i lavori del ponte Aviatori e Pioneri d’Italia comunico che entro fine luglio verrà consegnato da Sviluppo Genova il progetto esecutivo per mantenere in sicurezza la portata di 7,5 tonnellate. A seguire, gli uffici della SUA bandiranno la gara d’appalto e, presumibilmente, i lavori inizieranno tra ottobre e novembre»

 

Gianni Crivello (Lista Crivello) ricorda che il 14 maggio scorso, nel corso del question time, aveva chiesto notizie sul protocollo d’intesa sottoscritto il 13 marzo tra il commissario straordinario alla ricostruzione Marco Bucci e le organizzazioni sindacali di categoria degli edili, che prevedeva l’utilizzo di manodopera del territorio per i lavori di demolizione e ricostruzione del viadotto sul Polcevera: a che punto è l’applicazione di tale accordo?

Risponde l’assessore Pietro Piciocchi: «Il protocollo è stato siglato anche dalle associazioni imprenditoriali. Il 27 giugno c’è stato un incontro tra la struttura commissariale e il raggruppamento PerGenova nel quale è stato deciso di procedere a una verifica dei fabbisogni occupazionali presso tutte le imprese subappaltatrici al fine di favorire l’assunzione di lavoratori della provincia di Genova. Al momento attuale 10 persone sono in predicato di essere assunte dai centri per l’impiego presso ditte subappaltatrici impegnate nella ricostruzione del viadotto sul Polcevera».

 

I giornali locali hanno riportato la notizia che a Genova, specialmente in lungomare Canepa e nel centro storico, vi sono colonie di roditori che stanno crescendo: a che punto sono gli interventi di derattizzazione? Lo chiede Lorella Fontana (Lega Salvini Premier)

Risponde l’assessore Matteo Campora: «Le aree del centro storico, dei magazzini del Sale, di via Sampierdarena sono sottoposte a periodiche derattizzazioni da parte di Amiu Bonifiche, mediante l’installazione di 40 erogatori di esca rodenticida: l’ultima, straordinaria, è stata eseguita il 12 luglio. Nel caso di Lungomare Canepa le ditte impegnate nei cantieri avrebbero dovuto, a norma di Regolamento, procedere alla derattizzazione preventiva prima dell’avvio dei lavori. A seguito delle numerose segnalazioni l’Ufficio Animali Critici ha inoltrato una richiesta di sopralluogo alla Polizia Locale per la verifica del caso, ma, contestualmente, si è provveduto a dare mandato ad Amiu Bonifiche perché effettuasse una derattizzazione ulteriore. L’invito che rivolgo a tutti i cittadini è di non abbandonare i rifiuti per strada». 

 

Alle ore 15, concluso il question time, la seduta prosegue con l’appello: con 34  consiglieri presenti la seduta è valida

 

Vengono letti e votati due ordini del giorno “fuori sacco”. 

Nel primo si chiede l’impegno del Sindaco e della Giunta ad attivarsi nei confronti del direttore delle Carceri Genovesi e dei rappresentanti sindacali della Polizia Penitenziaria e a promuovere incontri con i parlamentari liguri e formulare proposte al Governo atte a migliorare la vita e la qualità dei servizi all’interno delle carceri e il futuro delle persone che devono inserirsi nel mondo del lavoro e della società.

Approvato con 28 voti a favore e 1 astenuto: Chiamami Genova

 

Nel secondo si impegna il Sindaco e la Giunta a chiedere lo stato di emergenza climatica ed ambientale riconoscendo le responsabilità storiche del cambiamento climatico; ad attivare ogni possibile contributo all’interno delle competenze del Comune di Genova per contenere l’aumento della temperatura globale entro 1,5° e fissare un obiettivo di azzeramento delle emissioni nette di gas climateranti entro il 2030, ritenendo l’obiettivo di zero emissioni nel 2050 insufficiente e incoerente con lo stato di emergenza climatica; a sollecitare l’inserimento del contrasto al cambiamento climatico nell’agenda dell’Amministrazione regionale, tenendo conto in ogni azione amministrativa o iniziativa degli effetti che questa comporta sul clima; a far sì che le misure di contrasto, mitigazione e adattamento vengano implementate secondo il principio di giustizia climatica. 

I costi della transizione non devono gravare sulle fasce più deboli della popolazione ma devono essere sostenuti soprattutto da chi ha causato maggiormente i danni ambientali; a invitare tutte le istituzioni territoriali, a partire dalla Regione Liguria fino al Governo, a varare analoghi provvedimenti; a sollecitare la ricezione della direttiva COM/2018/340 relativa all’eliminazione della plastica monouso prima del 2021, da ritenersi incompatibile con lo stato di emergenza climatica e ambientale, in particolare da attuarsi per la stagione estiva 2019, ormai iniziata, per i lidi e gli stabilimenti balneari, ma anche per tutte quelle aree verdi attrezzate per il tempo libero e, infine, con riguardo al Porto di Genova, ad attivarsi per giungere al divieto di uso di carburanti inquinanti (con contenuto maggiore di 0,1% di zolfo) aumentando le sanzioni per contravviene, nonché l’elettrificazione delle banchine dei porti, obbligando le navi mercantili ad utilizzarle, ed il potenziamento della rete elettrica di alimentazione, così da consentire il collegamento anche a quelle passeggeri.

Approvato all’unanimità

 

sei delibere:

 

DELIBERA DI CONSIGLIO  0268   01/07/2019

RATIFICA DEL CONSIGLIO COMUNALE AI SENSI DELL’ART. 42, CO. 4, DEL T.U. D.LGS N. 267/18.08.2000

DELIBERA DI GIUNTA N. 180 DEL 27.06.2019 AVENTE AD OGGETTO:

VII VARIAZIONE AI DOCUMENTI PREVISIONALI E PROGRAMMATICI 2019/2021

Approvata con 21 voti a favore e 12 astenuti: PD, Lista Crivello, M5S, Chiamami Genova, Ubaldo Santi (Gruppo Misto)

Viene concessa l’immediata eseguibilità

 

DELIBERA PROPOSTA GIUNTA AL CONSIGLIO 0282

PROPOSTA N. 47 DEL 09/07/2019

VERIFICA DEGLI EQUILIBRI E ASSESTAMENTO DI BILANCIO - IX VARIAZIONE AI DOCUMENTI PREVISIONALI E PROGRAMMATICI 2019/2021

Approvata con 21 voti a favore e 13 astenuti: PD, Lista Crivello, M5S, Chiamami Genova, Ubaldo Santi (Gruppo Misto)

Viene concessa l’immediata eseguibilità

 

DELIBERA PROPOSTA GIUNTA AL CONSIGLIO 0273

PROPOSTA N. 40 DEL 04/07/2019

APPROVAZIONE DELLO SCHEMA DI CONVENZIONE PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI TESORERIA DEL COMUNE DI GENOVA PER IL PERIODO DAL 01/01/2020 AL 31/12/2024

Approvata con 25 voti a favore e 10 astenuti: Lista Crivello, M5S, Chiamami Genova, Ubaldo Santi (Gruppo Misto)

Viene concessa l’immediata eseguibilità

 

DELIBERA DI CONSIGLIO 0228   06/06/2019

PROPOSTA DI DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIERE ENRICO PIGNONE AI SENSI DELL’ART. 51 DEL REGOLAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE.

ADEGUAMENTO DEL REGOLAMENTO GESTIONE RIFIUTI URBANI E DEL REGOLAMENTO TUTELA E BENESSERE ANIMALI IN CITTÀ

Approvata con 33 voti a favore e 1 contrario: Alberto Campanella (Fratelli d’Italia)

 

DELIBERA PROPOSTA GIUNTA AL CONSIGLIO 0171

PROPOSTA N. 27 DEL 09/05//2019

ADOZIONE DI AGGIORNAMENTO AL PUC, AI SENSI DELL’ART. 43 DELLA LEGGE REGIONALE N. 36/1997, NONCHE’AI SENSI DELLA DISCIPLINA DEL MEDESIMO PUC RELATIVA AI SERVIZI PUBBLICI (SIS-S), ART. SIS-S-2, PER LA RIDEFINIZIONE DELLA DISCIPLINA URBANISTICA DI AREE DI PROPRIETA’ PRIVATA SITE IN VIA DEI MILLE CIV. 1 – 9, A GENOVA STURLA – MUNICIPIO IX LEVANTE

Approvata con 34 voti a favore e 1 astenuto: Ubaldo Santi (Gruppo Misto)

Viene approvata l’immediata eseguibilità

 

DELIBERA PROPOSTA GIUNTA AL CONSIGLIO 0187

PROPOSTA N. 30 DEL 23/05//2019

ADOZIONE DI AGGIORNAMENTO AL PUC, AI SENSI DELL’ART. 43 DELLA LEGGE REGIONALE 4 SETTEMBRE 1997 N. 36, PER LA RIDEFINIZIONE DELLA DISCIPLINA URBANISTICA DELLE PERTINENZE DEL CAMPO DA CALCIO PARROCCHIALE DI VIA MINGHETTI, 51/R A CORNIGLIANO – MUNICIPIO VI MEDIO PONENTE.

Approvata all’unanimità

Viene concessa l’immediata eseguibilità

 

DELIBERA PROPOSTA GIUNTA AL CONSIGLIO 0209

PROPOSTA N. 32 DEL 06/06//2019

ADOZIONE DI AGGIORNAMENTO AL PUC, AI SENSI DELLA DISCIPLINA DEL MEDESIMO PUC RELATIVA AI SERVIZI PUBBLICI (SIS-S), ART. SIS-S-2, PER LA RIDEFINIZIONE DELLA DISCIPLINA URBANISTICA DI AREE PRIVATE SITE IN VIA BENEDETTO DA PORTO PRESSO IL CIV. 14, A GENOVA STRUPPA – MUNICIPIO IV MEDIA VALBISAGNO

Approvata all’unanimità

Viene concessa l’immediata eseguibilità

 

tre mozioni:

 

MOZIONE 0048 27/03/2019

Dopo l’approvazione della delibera 20/2018 da parte del Consiglio comunale il “Comitato per gli Immigrati e contro ogni forma di discriminazione” ha consegnato al Sindaco e all’assessore Matteo Campora oltre 10mila firme, raccolte in una sola settimana,  contro tale provvedimento. In quella sede il Sindaco e l’Assessore avevano promesso al Comitato che sarebbero stati apposti degli adesivi sui cassonetti che avrebbero invitato le persone bisognose a non frugare fra i rifiuti ma a rivolgersi alla Caritas, al Massoero o ad altre associazioni benefiche. Stefano Giordano, Fabio Ceraudo, Giuseppe Immordino, Luca  Pirondini e Maria Tini (M5S) ricordando che anche il sostituto procuratore Alberto  Landolfi ha richiesto l’archiviazione di tutti i fascicoli riguardanti tali “reati” in quanto non c’è illecito penale, chiedono l’impegno del Sindaco e della Giunta a presentare una proposta di modifica della delibera C.C. 20/2018  per affrontare il problema della povertà in città fermando l’inutile sperpero di risorse finanziare pubbliche erroneamente utilizzate in questa inutile lotta al degrado, investendo tutte le economie possibili al fine di combattere la povertà e l'emarginazione nella nostra città.

Respinta con 18 voti contrari: FI, Fratelli d’Italia, Lega Salvini Premier, Vince Genova, Direzione Italia e 15 a favore: Mario Baroni (FI), M5S, Lista Crivello, PD, Chiamami Genova, Ubaldo Santi (Gruppo Misto) e Guido Grillo (FI)

 

MOZIONE 0082 04/07/2019

Gianni Crivello (Lista Crivello) ricorda l’iter di trasferimento al Comune di Genova della  “Palazzina di architettura razionalista denominata Casa del Soldato” al Comune di Genova: il  9 marzo 2017 il Tavolo Tecnico Operativo tra Comune, Demanio e MIBACT ha approvato il programma per il trasferimento della Casa del Soldato al Comune con destinazione d’uso quale Casa di Quartiere; il 5 maggio 2017, nell’ambito del federalismo demaniale l’Agenzia del Demanio – Direzione Regionale per la Liguria ha trasferito al Comune di Genova, a titolo oneroso, la proprietà dell’immobile; il 30 maggio 2017 è stato presentato alla cittadinanza il programma di valorizzazione a cura dell’Ufficio Progetti Speciali del Comune di Genova. A seguito di un percorso partecipato si è costituita una rete allargata di S.P.A. (Spazio Pubblico Aperto), che avrebbe dato vita alla CASA DI QUARTIERE, così come era lo spirito originario dell’architettura stessa, facendola diventare luogo di ritrovo ed un punto di riferimento per tutto il tessuto associativo.  Questo percorso si è concluso con la “Retrocessione all’Agenzia del Demanio del Compendio Casa del Soldato per consentire l’uso governativo a favore del comando dei Vigili del Fuoco di Genova” votata in Consiglio Comunale nella seduta del 2 luglio 2019. Gianni Crivello domanda l’impegno del Sindaco e della Giunta  a riattivare, in tempi brevi, un confronto con i promotori del progetto sopracitato, in sinergia con il Municipio, affinché vengano individuati siti alternativi, con spazi adeguati e nel contempo si riprenda l’iter per realizzare “La Casa di Quartiere del Levante” così attesa ed ambita dalle associazioni e dalla comunità di tutto il Levante cittadino

Approvata all’unanimità

 

MOZIONE 0083 04/07/2019

Claudio Villa (Pd) chiede l’impegno del Sindaco e della Giunta a sentire il parere competente del Municipio per intitolare il ponte “Via Ponte Polcevera oppure il piazzale destinato a parcheggio, a oggi  senza nome, di recente realizzazione angolo Via Pisoni 8 (a fianco Villa Pallavicini) all’“Educatore Prof. Roberto Carmarino”,  per  ricordare il suo esempio con dovuto onore dando valore alla sua memoria e alla sua opera: per  quarant’anni è stato un carismatico educatore che ha saputo valorizzare lo sport “minore” della pallavolo come strumento pedagogico e sociale. Ancora oggi, 22 anni dopo la sua scomparsa, Roberto Carmarino, nel quartiere di Rivarolo e parte dei quartieri della Valpolcevera è ricordato con affetto e riconoscenza per gli insegnamenti e per l’operato rivolti ai giovani

RINVIATA

 

due interpellanze:

 

INTERPELLANZA 0024 25/02/2019

Gli infissi della scuola elementare Marconi in Piazza Martinez , nello specifico quelli nel retro dell’Istituto che corrispondono alla sala biblioteca, al refettorio e alla palestra, sono in cattivo stato, tanto che alcuni vetri ormai rotti sono stati sostituiti con cartoni che rattoppano i buchi.

Alberto Campanella (Fratelli d’Italia) chiede se è previsto un piano di ripristino e le tempistiche di intervento

Ha risposto l’assessore Paolo Fanghella,  ricordando che la Giunta sta investendo cifre importanti sulla manutenzione degli istituti scolastici. Nello specifico, in questa scuola a giugno è iniziata la sostituzione di 21 serramenti, in modo che sia tutto a posto per la riapertura di settembre.

 

INTERPELLANZA 0036 02/04/2019

Il traffico di via Dei Mille, direzione levante, prima dell’incrocio con il ponte sul torrente Sturla, si sdoppia in due corsie: la prima consente di procedere nel senso di marcia e la seconda  obbliga alla svolta a sinistra per accedere a via Brigata Salerno. Poiché  quest’ultima è scarsamente utilizzata, rispetto al notevole flusso di traffico indirizzato verso il levante cittadino, e costituisce un vero e proprio collo di bottiglia e di rallentamento per chi deve raggiungere la periferia, Luca Remuzzi (Lega Salvini Premier) propone di esaminare la possibilità di modificare la viabilità all’incrocio tra via Dei Mille e via del Tritone, con l’eliminazione della corsia di svolta verso via Brigata Salerno e convogliando il traffico indirizzato a quest’ultima arteria verso via Tabarca

Ha risposto l’assessore Stefano Balleari, spiegando che nel passato via Tabarca veniva percorsa in discesa ma, essendo una strada tortuosa, diventava pericolosa. Per questo era stato invertito il senso di marcia. E’ allo studio la possibilità di svoltare in via Redipuglia per migliorare la viabilità

 

Il consiglio comunale si è concluso alle ore 18,15

 

Ultimo aggiornamento: 23/07/2019