Ordinanza congiunta Ministero della salute e Ministero delle politiche agricole - Si informano i cittadini genovesi che il Ministero della Salute ha emesso un'ordinanza che prevede l'interdizione di diverse aree che fanno parte del Comune di Genova nelle quali non è consentita la caccia, la pesca e anche attività come trekking, mountain bike e raccolta funghi.

Il divieto è scattato a causa del diffondersi della peste suina, virus che sta colpendo solo i suini e non può attaccare nessun altro animale.

Consiglio comunale dell'11 gennaio

Contenuto

Articolo del
11/01/2022

Il cordoglio del consiglio comunale per la prematura scomparsa all'età di 65 anni di David Sassoli, presidente del Parlamento Europeo

Roberto Bordi, Tiziana Lanuti

 

Alle ore 14 il consiglio comunale di martedì 11 gennaio si apre con la discussione degli articoli 54, interrogazioni a risposta immediata:

 

Claudio Villa (Pd) chiede informazioni circa il futuro lavorativo dei 57 occupati di Toshiba (ex Ansaldo trasmissioni e distribuzioni) che fino a qualche anno fa erano 100. Tale preoccupazione circa il futuro occupazionale è condivisa anche dalle rappresentanze sindacali.

Risponde l’assessore Stefano Garassino: “Il mio assessorato, se interpellato, interverrà ma a oggi non sono stato contattato dai sindacati.

In questo momento è il collega regionale Benveduti a seguire la vertenza e mi ha comunicato che il 7 ottobre 2021 la holding Mutares, con un comunicato stampa pubblicato sul suo sito, ha reso noto di aver firmato un accordo per l'acquisizione di Toshiba Transmission & Distribution Europe S.p.A. I sindacati lamentano che la vendita sia stata comunicata ai lavoratori tramite una mail alle 20.33 della stessa giornata, in modo da sottrarsi a qualunque confronto sindacale nonostante le numerose richieste formulate. I sindacati  chiedono che i livelli occupazionali non vengano messi in discussione. Il 28 ottobre 2021 è stato convocato, presso la sede di Regione Liguria in piazza De Ferrari, un tavolo a cui hanno partecipato i sindacati Fiom e Uilm che hanno esposto le loro istanze all’assessore Benveduti, in previsione dell'incontro calendarizzato con Confindustria per il giorno 3 novembre.

La riunione è stata convocata online e riservata alla presenza del management di Toshiba e dell'assessore Benvenuti che chiede quali siano state le prospettive della trattativa con la holding Mutares. Il presidente e l'amministratore delegato di Toshiba informano di avere gestito per 10 anni l'azienda, ma la casa madre ha deciso di ritirarsi dal mercato europeo.

Allo stato attuale, l'accordo da poco firmato e le operazioni di closing erano previste per la fine dell'anno. Spero, come accaduto per la vicenda di Leonardo, che le proprietà dei gruppi rimangano sempre italiane, in quanto si riesce ad avere sicuramente un dialogo molto più costruttivo, perché quando si tratta di multinazionali abbiamo visto, in più di un caso, che purtroppo sono assolutamente indifferenti alle pressioni istituzionali.

Assicuro la mia attenzione a questa vicenda e seguiremo quelli che sono gli sviluppi futuri e terrò aggiornato il consiglio comunale.

 

Lorella Fontana (Lega Salvini Premier) chiede notizie circa l’occupazione della ex Batteria di Granarolo.

Risponde l’assessore Giorgio Viale: “Ci siamo subito attivati non appena abbiamo saputo di questa nuova occupazione e abbiamo rilevato che l’area è del Demanio dello Stato.

Quindi la nostra competenza rimane marginale ma, nonostante questo, ci siamo premurati affinché il Demanio denunciasse questa occupazione, come ha sollecitamente fatto, e abbiamo provveduto a fare la segnalazione al Prefetto in modo che questa occupazione abusiva venga inserita all’ordine del giorno del comitato per l’ordine e la sicurezza.

Vi sono continui disturbi dovuti ai concerti abusivi di notte ed è anche un luogo privo di ogni normativa sanitaria rispettata: figuriamoci le misure anti Covid.

Ogni giorno i residenti ci segnalano non solo i disagi dovuti al rumore di notte ma anche per i fumi e le eventuali intossicazioni, proprio perché queste persone stanno bruciando veramente la qualunque: i cittadini non vogliono che si ripeta quanto accaduto per lo sgombero del centro sociale Terra di Nessuno dove sono state portate via 21 tonnellate di rifiuti, anche pericolosi.

Ancora,  alcuni utenti di Amt hanno fatto presente che alla cremagliera di Granarolo vi sono spesso delle persone in stato di alterazione da alcol o stupefacenti.

Speriamo che lo sgombero avvenga quanto prima e l’area venga restituita alla città”.

 

Da Luca Pirondini (M5S) la richiesta di aggiornamenti circa il ripristino del percorso della linea Amt 47, anche in considerazione della discussione dell’interpellanza, a stesso oggetto, presentata nel consiglio comunale dell’11 febbraio 2020 e alla quale l’assessore Matteo Campora aveva risposto esprimendo la volontà di aprire un dialogo con l’azienda in modo da rivedere il percorso della suddetta linea Amt.

Risponde l’assessore Matteo Campora: “Lo spostamento della linea nasce dall’esigenza di avere una linea che da Quezzi porti nella zona di corso Torino.

Il prolungamento verso piazza De Ferrari produrrebbe una diminuzione della frequenza delle corse e, attualmente, lo scambio per il centro città avviene in piazza Cadorna, mentre nel prossimo futuro l’interscambio avverrà in piazza Galilei.

Mi confronterò anche con il Municipio sullo spostamento della linea Amt 47 tenendo sempre presente, però, che occorre una linea che porti da Quezzi/Marassi nella zona di corso Torino”.

 

La crescita dei contagi dovuti alla variante Omicron è ormai esponenziale. Francesco De Benedictis (Fratelli d’Italia) chiede quali misure intende adottare la giunta per ridurre l’incidenza dei contagi sia tra la popolazione sia tra i dipendenti.

Risponde l’assessore Massimo Nicolò: “La situazione pandemica evolve in maniera veloce e, oggi, la variante Omicron è molto più presente rispetto a qualche settimana fa. Quindi quello che era vero tre settimane fa può non andare più bene oggi.

Come amministrazione ci uniformiamo alle regole stabilite dal governo e confermate dalla Regione: mascherina ffp2, vaccinazione, distanziamento.

Mi sento di essere abbastanza ottimista per come sta andando la situazione nella popolazione vaccinata. Per quanto riguarda i no vax ve ne sono anche fra i dipendenti pubblici. Il Comune sta facendo la sua parte e mi auguro che presto i no vax diventino pro vax”.

Risponde l’assessore Giorgio Viale: “Circa lo smart working ci arrivano tante indicazioni dal governo ma noi abbiamo prorogato quello emergenziale fino al 22 gennaio. Entro quella data avvieremo un tavolo di confronto con i sindacati per fissare il nuovo regolamento del lavoro agile”.

 

Da Gianni Crivello (Lista Crivello) la richiesta di aggiornamenti sullo stato dell’opera della linea ferroviaria merci porto/Campasso/Fegino, sull’attività dell’osservatorio e sugli impegni assunti dal sindaco Marco Bucci e dai rappresentanti delle varie istituzioni che erano presenti all’assemblea pubblica del 26 luglio 2021.

Risponde l’assessore Matteo Campora: “Come ricordava nell’assemblea pubblica del 26 luglio, su richiesta dell’assemblea, dei comitati e dei Municipi ci siamo presi l’impegno di attuare l’osservatorio come abbiamo fatto a suo tempo per il ponte Morandi.

E’ stato costituito il 6 dicembre 2021 ed è coordinato dal dottor Luciano Grasso e seguirà tutti i cantieri che insistono sul nostro territorio.

Ne fanno parte, oltre al sottoscritto, il vicesindaco e assessore alla salute Massimo Nicolò, i presidenti del Municipio Centro Ovest Michele Colnaghi, del Municipio Valpolcevera Federico Romeo, del Municipio Medio Ponente Mario Bianchi ed è stato chiesto anche l’inserimento di Francesco Vesco, Municipio Medio Levante,  per i lavori del Waterfront.

Siamo partiti e abbiamo condiviso con tutti il regolamento e abbiamo chiesto a tutti i partecipanti a farci avere le richieste di incontro con Cociv, con Rfi, a esempio.

Questi incontri non sostituiscono le commissioni consiliari, anzi, i partecipanti all’osservatorio possono essere invitati alle commissioni”.

 

Fabio Ariotti (Lega Salvini Premier) sottolinea la pessima situazione in cui si trovano le pensiline delle fermate degli autobus in città e domanda informazioni sul ripristino delle pensiline in via Calamandrei e via alla Sorgenti Sulfuree e se vi è un cronoprogramma per le sostituzioni in città.

Risponde l’assessore Matteo Campora: “Sono già partite le azioni di revisione dei contratti di manutenzione delle pensiline, ad esempio con Cemusa. La proceduta di affidamento dei lavori di manutenzione straordinaria è in via di attuazione e i lavori saranno completati entro la fine del 2022. A Genova vi sono 2600 fermate, 580 sono dotate di pensiline e di queste 380 sono gestite da IgpDecaux con un contratto di servizio che scadrà nel 2026.

Le altre 204 sono gestite da noi.

Nel nuovo contratto di servizio faremo inserire anche l’igienizzazione e la pulizia.

Con il nuovo sistema dei quattro assi del tpl andremo a ridefinire il contratto con IgpDecaux, che si occuperà di 180 pensiline e il Comune di 120”.

 

Mauro Avvenente (Italia Viva) e Alessandro Terrile (Pd), alla luce dell’incidente mortale avvenuto il 7 gennaio a San Fruttuoso, chiedono alla giunta quali provvedimenti intenda prendere la civica amministrazione per tutelare la sicurezza degli attraversamenti pedonali, spesso scarsamente illuminati, come richiesto, da tempo, anche dal Municipio Bassa Val Bisagno nel cui territorio si è poi verificato l’incidente mortale.

Risponde l’assessore Matteo Campora: “Gli incidenti accadono non solo per la scarsa illuminazione degli attraversamenti pedonali ma, dobbiamo dirlo forte, anche per la mancanza di rispetto delle regole del codice della strada. Tanti automobilisti e motociclisti percorrono le vie cittadine a forte velocità e non si fermano agli attraversamenti pedonali.

Noi abbiamo potenziato molti attraversamenti pedonali in tutta la città, anche in Bassa Val Bisagno: via Fereggiano, in centro, a Molassana. Vi è un piano che ogni anno porta al potenziamento degli attraversamenti, decisi anche in base alla priorità di pericolosità”.

 

Davide Rossi (Lega Salvini Premier) sottolinea che la ex Manifattura Tabacchi e l’area Ex Enel, due spazi importanti, che se venissero individuate due funzioni riqualificanti, come è stato previsto per la ex Mira Lanza, migliorerebbero a livello complessivo la situazione del quartiere di Sampierdarena: quale strategia e quali iniziative l’amministrazione sta portando avanti per strapparle al degrado?

Risponde l’assessore Stefano Garassino: “Stanno procedendo i lavori di Villa Grimaldi, Palazzo della Fortezza, finanziati con i fondi del bando delle periferie e al termine li metteremo a bando per associazioni che rivitalizzino quella zona di città.

Per la Manifattura Tabacchi c’è un gruppo interessato alla ristrutturazione di tutto il comparto e far rinascere l’area. Non è nostro, ma siamo impegnati in una opera di facilitazione per gli eventuali permessi”.

 

Dopo la trattazione degli articoli 54 – interrogazioni a risposta immediata – alle ore 15 si apre il Consiglio Comunale. Con 38 consiglieri presenti all’appello nominale la seduta è valida.

 

Prima dell’inizio del Consiglio Comunale, il presidente Federico Bertorello chiede all’Aula di osservare un minuto di silenzio in memoria di David Sassoli, il presidente del Parlamento Europeo scomparso improvvisamente il 10 gennaio all’età di 65 anni.

 

Prima della trattazione delle pratiche iscritte all’ordine del giorno, il presidente Bertorello legge e pone in votazione un ordine del giorno fuori sacco riguardante la cancellazione dell’edizione notturna del Tg regionale RAI.

PREMESSO CHE

La RAI è la concessionaria in esclusiva del Servizio Pubblico per tutti i cittadini italiani, e attraverso i Telegiornali assicura l’informazione nazionale e regionale, con giornalisti, tecnici e personale professionalizzato che portano nelle case le notizie dell’ultim’ora nazionali e regionali.

TENUTO CONTO CHE

Attraverso le edizioni regionali, la RAI mantiene un forte contatto con le comunità locali sull’economia, sul ruolo delle istituzioni, la cultura, l’arte, lo sport, etc., ed attraversi le sue redazioni territoriali, interviene in supporto ai TG nazionali, con quotidiani servizi.

CONSIDERATO CHE

Il Consiglio d’Amministrazione della RAI ha deciso di chiudere, dal 9 gennaio 2022, l’edizione notturna dei TG regionali, per “scelta editoriale”, a scapito del pluralismo che vedrebbe penalizzato il servizio pubblico.

SI IMPEGNANO IL SINDACO E LA GIUNTA

Ad intervenire nei confronti del CdA RAI affinché possa essere rivista tale decisione, evitando futuri rischi per l’occupazione e privando i liguri di una fonte informativa importante e diretta.

L’ordine del giorno fuori sacco viene approvato all’unanimità.

 

DELIBERA PROPOSTA GIUNTA AL CONSIGLIO 0565
PROPOSTA N. 88 DEL 30/12/2021
ACQUISIZIONE A TITOLO GRATUITO DA AUTOSTRADE S.P.A. DI ALCUNE AREE SITE IN GENOVA, SOTTOSTANTI IL VIADOTTO DENOMINATO PONTE GENOVA SAN GIORGIO

La delibera viene approvata con 36 voti favorevoli (Lega Salvini Premier, Cambiamo, Vince Genova, Fratelli d’Italia, Forza Italia, Pd, Movimento 5 Stelle, Lista Crivello, Italia Viva) e 1 astenuto (Paolo Putti di Chiamami Genova)

MOZIONE  0151 29/11/2021
Gemellaggio città di Genova e città di Akko
Atto presentato da: Mascia Mario, Grillo Guido, Costa Stefano

La mozione viene approvata all’unanimità

 

MOZIONE 0140 11/11/2021
Attraversamenti pedonali per disabili
Atto presentato da: Crivello Giovanni Antonio, Bruccoleri Mariajosè, Pignone Enrico

La mozione viene approvata all’unanimità
 

MOZIONE 0155 09/12/2021
Stipula della convenzione con la rete delle tabaccherie per il servizio di rilascio dei certificati anagrafici
Atto presentato da: Corso Francesca, Fontana Lorella, Rossi Davide, Amorfini Maurizio, Ariotti Fabio, Paglialunga Sonia, Remuzzi Luca, Rossetti Maria Rosa

La mozione viene approvata all’unanimità

MOZIONE 0146 19/11/2021
Riconoscimento dell'Associazione "Lady e gli altri" come gestore dell'Oasi Felina presso la Fascia di Rispetto di Prà
Atto presentato da: Lodi Cristina, Terrile Alessandro Luigi, Bernini Stefano, Pandolfo Alberto, Villa Claudio

La mozione viene approvata all’unanimità

 

Prende la parola il vicepresidente del Consiglio Comunale e consigliere di Italia Viva, Pietro Salemi, che ricorda il cantautore genovese Fabrizio De André nel 22° anniversario della sua scomparsa, auspicando il completamento, quanto prima, del progetto della Casa dei Cantautori, volto a rendere omaggio anche alla figura dell’autore di “via del Campo”.

 

INTERPELLANZA 0172 03/12/2021
Interventi di manutenzione Via Napoli e sottostante Via Gaeta ed installazione di specchio parabolico in Via Napoli
Atto presentato da: Giordano Stefano

Ha risposto l’assessore Matteo Campora

INTERPELLANZA 0169 29/11/2021
Interventi sul sistema di illuminazione stradale e sulle alberature di Via G.B. D’Albertis
Atto presentato da: De Benedictis Francesco

Ha risposto l’assessore Matteo Campora

 

Il consiglio comunale si chiude alle ore 16.15.

 

I lavori sono trasmessi in diretta Facebook sulla pagina Comune di Genova - Genoa Municipality.

 

La registrazione della seduta sarà poi visionabile anche sul sito del Comune a questo indirizzo: http://www.comune.genova.it/servizi/sedute

Ultimo aggiornamento: 11/01/2022