Dalle superiori ai seggi elettorali: un cantiere scuola-lavoro per capire come si vota 

Contenuto

Il progetto si propone di accrescere il senso civico e la partecipazione alla vita civile del Paese dei giovani. Si studiano i sistemi elettorali sia come addetti ai lavori, sia come votanti. L'iniziativa in coerenza con la campagna di invito al voto “ this time I’m voting”, promossa dal Parlamento Europeo alla quale il Comune di Genova ha aderito

michele luna

A lezione di democrazia 55 studenti delle scuole superiori genovesi. E' questo il target del cantiere di alternanza scuola-lavoro organizzato dall'assessorato e dalla direzione ai Servizi Civici per accrescere la partecipazione dei giovani alla vita civile del Paese. 


Lo scopo è quello di approfondire la conoscenza dei sistemi elettorali, dal punto di vista sia degli addetti ai lavori, sia dei cittadini. I cantieri scuola-lavoro, che rappresentano un momento fondamentale di ingresso nella società, sono destinati a modificare il futuro dei giovani, consolidando le conoscenze acquisite a scuola e testando le loro attitudini. 


"E' un progetto di alternanza scuola-lavoro - ha detto l'assessore ai servizi civici Matteo Campora - che ha la finalità di avvicinare i ragazzi in procinto di diventare maggiorenni per fare capire loro da un lato le regole della democrazia e dall'altro come si può diventare scrutatori e presidenti di seggio. L'elemento di novità è che si tratta di un vero e proprio cantiere, in cui la direzione dei servizi civici ha ricostruito un seggio e simulato le operazioni di voto". 


L'iniziativa dei Servizi Civici del Comune di Genova si ispira alla campagna di invito al voto “ this time I’m voting” (questa volta vado a votare) promossa dal Parlamento Europeo, con lo scopo di creare giovani cittadini consapevoli, contrastando il fenomeno dell’astensionismo.


“I giovani - conclude Campora - secondo dati e sondaggi, hanno per lo più un’esperienza positiva dell’Ue, ma spesso non se la sentono di andare a votare, oppure non sanno per chi votare. Questo progetto promuove il più ampio coinvolgimento democratico possibile tra le nuovissime generazioni, dalle cui scelte dipenderà il futuro di domani". 


Il cantiere alternanza scuola-lavoro si è sviluppato in due fasi. Nella prima, teorica, sono state presentati i processi elettorali, la normativa di riferimento, tempistiche, soggetti coinvolti, ecc. In un secondo momento è stato messo in pratica la costituzione di un seggio elettorale, con particolare riferimento ai ruoli principali es. presidente, segretario, scrutatori, rappresentanti di lista, ecc., operazioni di voto/scrutinio /attività di ricezione dati a cura del Centro Prime Notizie del Comune, risoluzione dei quesiti/ecc. La fase conclusiva ha riguardato le attività di gestione dei seggi in autonomia dal gruppo di allievi, con la facoltà di muovere osservazioni e proposte di miglioramento per efficientare il processo.
 
Scuole e studenti coinvolti nella realizzazione del progetto:
-    Leonardo Da Vinci – dal 5 al 7 novembre - 11 unità
-    Vittorio Emanuele II/Ruffini – dal 27 al 29 novembre - 13 unità
-    Andrea d’Oria – dal 10 al 12 dicembre -  16 unità
-    Montale – dal 14 al 16 gennaio 2019 - 15 unità

Ultimo aggiornamento: 16/01/2019

Valuta il sito