Genova rilancia il turismo

Contenuto

Articolo del
30/04/2021

Partono il 3 maggio le due campagne di comunicazione turistica rivolte al mercato nazionale ed europeo, mentre Lonely Planet Italia inserisce Genova nel progetto “48 ore a…”, 

Silvia Stefani

In questi ultimi mesi, il Comune di Genova ha tenuto vivo l’interesse sulla nostra città come destinazione turistica attraverso varie azioni di comunicazione, supportate principalmente da attività di media relations nazionali e internazionali e da collaborazioni di social e influencer marketing.

 

A partire dal 3 maggio si intensifica la promozione, mettendo in campo due campagne digitali rivolte al mercato italiano e a quello europeo di prossimità. Le misure per la ripartenza mirano a incrementare i flussi turistici e ad aumentare la permanenza media in città, puntando su un turismo non legato alla stagionalità e sulla varietà delle esperienze offerte.

 

La campagna Genova, cogli l’attimo, costruita dal Comune in accordo con Camera di Commercio e con gli stakeholder del settore turistico, punta a favorire il soggiorno a Genova destinando 500mila euro delle risorse provenienti dall’imposta di soggiorno per finanziare una seconda notte in hotel e la fruizione di esperienze turistiche attraverso Genova City Pass.

 

Questa iniziativa verrà promossa con una campagna digitale e col lancio di uno spot pubblicitario su La7, a partire dal 3 maggio. Il video realizzato insieme a Genova Liguria Film Commission, con la regia di Michele Rovini, emozionerà gli spettatori con immagini suggestive della nostra città.

 

«Dopo una stagione penalizzata dal Covid, mettiamo in campo diverse strategie per promuovere il turismo a Genova. Attraverso la campagna Genova, cogli l’attimo rilanciamo la nostra città come destinazione turistica, in piena sicurezza e con una serie di iniziative rivolte a un pubblico eterogeneo - spiega l’assessore al Turismo del Comune di Genova Laura Gaggero – Grazie alla collaborazione degli albergatori e di diversi operatori turistici, ripartiamo con una promozione eccezionale e a disponibilità limitata: un pacchetto integrato che comprende una notte gratuita e un City Pass per accedere a servizi diversificati, a seconda degli interessi. In questo modo – prosegue Gaggero – da un lato consentiamo al turista di prolungare la vacanza e di vivere esperienze uniche, dall’altro sosteniamo l’intera filiera turistica e lo facciamo con la collaborazione degli albergatori e di moltissimi operatori turistici, che da sempre sono a fianco del Comune e che hanno sofferto molto per il calo dei flussi di visitatori senza ottenere adeguato supporto dai ristori governativi».

 

«Voglio fare un plauso al Comune per queste due efficaci campagne di promozione che, sommate alle iniziative della Regione, mi auguro che attirino tanti turisti italiani verso la nostra bellissima Genova – aggiunge l’assessore al Turismo di Regione Liguria Gianni Berrino - Per quel che riguarda gli stranieri ricordo che la Liguria è la prima regione italiana che ha predisposto di offrire una polizza di copertura sanitaria per i danni di un eventuale contagio da Covid ai turisti che soggiorneranno dal 1° giugno al 31 dicembre di quest'anno nelle nostre strutture ricettive. La stagione in arrivo è fondamentale per il nostro turismo».

 

«L'idea della city card nasce dal tavolo di concertazione sull'imposta di soggiorno cui partecipano Comune, Camera di Commercio e associazioni degli albergatori: una concertazione nata quasi 10 anni fa che è diventata un modello a livello nazionale e internazionale - commenta il segretario generale della Camera di Commercio di Genova Maurizio Caviglia - Abbiamo dovuto rimandare più volte il lancio della card causa Covid, ma ora finalmente siamo in grado di partire con la card da 48 ore e soprattutto con la promozione della seconda notte, resa possibile dai ristori statali per l'imposta di soggiorno. È un modo per dare un sostegno concreto agli imprenditori del turismo, il settore più colpito dagli effetti della pandemia, ma anche per incoraggiare i turisti a sfruttare al meglio le 48 ore trascorse a Genova: visitando una mostra o un museo, andando all'Acquario o alla Lanterna o ancora andando alla scoperta del Mercato Orientale».

 

Prenotando un soggiorno di almeno una notte in uno degli hotel aderenti all’iniziativa, sarà dunque possibile usufruire di una notte gratuita (in camera singola, doppia o multipla) + 1 Genova City Pass Limited Edition 48ore gratuito a persona. Si tratta di un pass turistico valido 48 ore, articolato in tre diverse versioni, per rispondere agli interessi e alle preferenze di ogni ospite:

 

Genova City Pass “Edutainment” consente l’ingresso nei Musei di Strada Nuova, l’accesso alle torri della cattedrale di San Lorenzo, con vista panoramica della città.

Inoltre si può scegliere tra una visita all’ Acquario di Genova OPPURE al Galata Museo del Mare e al complesso della Lanterna.

Trasporto pubblico AMT gratuito per 48ore (bus, ascensori, funicolari e cremagliere, esclusa Navebus).

 

Genova City Pass “Culture” consente l’ingresso nei Musei di Strada Nuova, l’accesso alle torri della cattedrale di San Lorenzo, con vista panoramica della città, la visita alla mostra “Michelangelo Divino artista” a Palazzo Ducale, la visita guidata del centro storico.

Trasporto pubblico AMT gratuito per 48ore (bus, ascensori, funicolari e cremagliere, esclusa Navebus).

 

Genova City Pass “Discovery, All in one” - vivi la città all’aria aperta con la mobilità sostenibile: offre la visita guidata del centro storico OPPURE il tour in Segway, OPPURE la visita guidata al Mercato Orientale.

Inoltre, un’esperienza a scelta fra Tour MiMoto – scooter elettrico OPPURE bici elettrica Treecycle. Trasporto pubblico AMT gratuito per 48ore (bus, ascensori, funicolari e cremagliere, esclusa Navebus).

 

L’offerta è valida fino a esaurimento posti.

Tutte le info al link: https://www.visitgenoa.it/promo-hotel/home/

 

A causa di possibili restrizioni legate all’emergenza sanitaria, alcune versioni del Genova City Pass e/o relativi attrazioni/servizi potrebbero non essere disponibili o subire variazioni.

 

Genova più di quanto immagini è invece il claim della campagna digital rivolta ai mercati interna-zionali (Francia, Germania, Svizzera, Belgio e Paesi Bassi) per favorire la brand awareness e tenere viva l’attenzione del pubblico internazionale sulla città.

 

«Le tematiche sviluppate da questa campagna – spiega ancora l’assessore Gaggero - vogliono sottolineare che Genova è una destinazione da scoprire per la sua arte e la sua storia, per i suoi parchi storici e il suo verde, che la rendono meta ideale del turismo outdoor, ma anche per il suo clima e la sua ottima cucina».

 

La campagna si svilupperà in due momenti, uno più emozionale e di ispirazione al quale ne seguirà un altro più incentrata sulla promo-commercializzazione del City Pass, il pass turistico ufficiale del Comune di Genova che consente di visitare la città, evitando le code e con sconti sulle singole attrazioni. Il progetto fa parte del Piano marketing, comunicazione e turismo del Comune di Genova, costruito in collaborazione con Camera di Commercio di Genova attraverso il Tavolo permanente per lo Sviluppo strategico del turismo e finanziato grazie alle risorse dell’imposta di soggiorno.

 

Genova è parte della collezione di “48 ore a…”, il nuovo format realizzato da Lonely Planet Italia, che propone un suggestivo viaggio online attraverso le città d’arte, i borghi e le isole italiane.

 

Da lunedì 3 a giovedì 6 maggio su lonelyplanetitalia.it/48ore e sui canali social della piattaforma saranno in evidenza i contenuti relativi alla Superba: articoli, fotografie e un video prodotto per l’occasione, arricchito da consigli di viaggio di genovesi che suggeriscono itinerari ed esperienze autentiche, utili per godersi una vacanza nella nostra città.

 

«Apprezzo molto l’interesse che Lonely Planet sta dedicando a Genova già da due anni, prima con la guida Genova e il Tigullio, presentata nel 2020, ora con il nuovo progetto “48 ore a…”, un format che invita a scoprirne gli angoli anche meno noti lungo un itinerario di due giorni, tanto intenso quanto affascinante - commenta l’assessore al Turismo del Comune di Genova Laura Gaggero - Questa proposta nasce in un momento storico nel quale il desiderio di ricominciare a viaggiare diventa sempre più forte. Noi siamo pronti ad accogliere tutti coloro che, per turismo o lavoro, desiderano venire a conoscere la nostra città e, proprio come il brand di guide turistiche più celebre al mondo, continuiamo a lavorare con grande passione offrendo sempre nuovi spunti e proposte per conoscere e sorprendersi, con sguardo curioso e attento all’autenticità».

 

«Riempie di orgoglio sapere che il capoluogo della nostra regione sia entrato nel novero delle bellezze scelte da una pubblicazione così importante e prestigiosa come la guida Lonely Planet – dichiara l’assessore al Turismo di Regione Liguria Gianni Berrino - Gli articoli, le fotografie e soprattutto il video rendono pienamente l'idea di cosa sia Genova: sono sicuro che invoglieranno moltissimi turisti a venire a visitare la città».

 

«Lonely Planet ha raccontato Genova in un modo insolito – aggiunge il segretario generale della Camera di Commercio Maurizio Caviglia – puntando i riflettori su scorci poco conosciuti del quartiere del Carmine, sulle tante botteghe storiche dei carruggi, sulle ricette del pesto diverse di famiglia in famiglia. E l’idea delle 48 ore da trascorrere a Genova si sposa alla perfezione con la promozione delle due notti che lanciamo proprio oggi, insieme al Comune di Genova e alle associazioni degli albergatori».

 

Il video dedicato a Genova è stato realizzato lo scorso febbraio e riassume le varie anime della nostra città: un percorso lungo il mare, dai borghi marinari da Nervi a Boccadasse fino ad arrivare al Porto Antico e alla Lanterna, illustrati attraverso i ricordi di Matteo Mangili, autore di Lonely Planet e genovese di origine; il centro storico, con i suoi caruggi, le sue piazzette caratteristiche, i panni stesi ad asciugare, le botteghe storiche, esplorate in compagnia di Beatrice D’Oria, giornalista di Il Secolo XIX.

 

Non poteva mancare un accenno al re indiscusso della cucina genovese: il pesto, insieme a Roberto Panizza promotore del Campionato Mondiale di Pesto al Mortaio. Le altre tappe del tour attraverso le bellezze d’Italia, iniziato da qualche settimana, sono Roma, Taranto, Gorizia, Capri, Torino, Bologna.

Ultimo aggiornamento: 30/04/2021