Report consiglio comunale del 28 luglio

Contenuto

Nella seduta di oggi sono stati affrontati temi quali i lavori nelle scuole cittadine in vista della riapertura di settembre, dei problemi alla viabilità cittadina derivanti dagli accessi al porto...

Tiziana Lanuti

Alle ore 14 il consiglio comunale si è aperto con le interrogazioni a risposta immediata dei consiglieri alla giunta:

 

Cristina Lodi (PD) chiede di conoscere lo stato dei lavori in corso alla scuola villa Ratto a Pra’, visto l’avvicinarsi dell’inizio del nuovo anno scolastico: sembra che il primo piano non potrà essere utilizzato in quanto, nel corso dei lavori, sono stati trovati dei preziosi affreschi e si non può procedere con la ristrutturazione. Questo è un problema vista la necessità di avere spazi per la normativa covid.

Risponde l’assessore Pietro Piciocchi: “Sono a conoscenza del problema di villa Ratto e rientra nelle considerazioni che stiamo facendo con il Provveditorato circa il reperimento di spazi in vista del nuovo anno scolastico. Al piano terra i lavori prevedono il rifacimento dei controsoffitti e saranno eseguiti dalla ditta Saraceni. Inizieranno il 27 luglio per terminare entro il 14 di settembre. Al primo piano c’è stato il ritrovamento degli affreschi di pregio di Luigi Gainotti, vincolati dalla Soprintendenza. Anche in questo piano era prevista la sistemazione dei controsoffitti e stiamo verificando la possibilità di conservare i soffitti nello stato di fatto in cui si trovano, in modo da consentire l’utilizzo anche di questo piano. Stiamo cercando di ragionare con la Soprintendenza in modo da tutelarli, ma di recuperare spazi indispensabili alla ripresa in sicurezza delle lezioni a settembre. Per il secondo piano i lavori sono stati affidati alla ditta Zara Appalti e inizieranno il 3 agosto per concludersi entro il 14 settembre. Ritengo che siamo nei tempi e per il problema del primo piano mi impegno a comunicare con sollecitudine le decisioni”

 

Da anni, sotto il ponte ferroviario tra piazza Vittorio Veneto e piazza Montano a Sampierdarena, vi sono dei cartelloni pubblicitari inutilizzati. Davide Rossi (Lista Salvini Premier) chiede cosa ne vuole fare l’Amministrazione e propone che vengano dati in concessione gratuita alle associazioni del territorio, a partire dalla vicina piazza Settembrini, affinché li usino per promuovere le iniziative importanti del quartiere.

Risponde l’assessore Pietro Piciocchi: “Abbiamo verificato che questi pannelli non sono del parco impianti dell’ufficio affissione del Comune, quindi presumiamo siano di Rfi. La sua proposta è molto interessante sia per le associazioni sia per il quartiere e sono disponibile a interloquire con Rfi per l’assegnazione di questi cartelloni. Le chiedo di farsi portavoce di questa disponibilità con le associazioni del territorio, in modo da iniziare il percorso con Rfi”.

 

Nel consiglio comunale del 23 dicembre 2019 era stata approvata una mozione che estendeva l’ordinanza anti alcol anche nella zona di Sestri Ponente. Fabio Ceraudo (M5S) chiede come a oggi non sia ancora stata applicata e i motivi di tale inadempienza.

Risponde l’assessore Stefano Garassino: “E’ di ieri la notizia che nel fine settimana, il venerdì e il sabato dalle 17 alle 23, Cornigliano avrà un presidio fisso dell’Associazione dei Carabinieri, anche per il controllo della viabilità sulla via Guido Rossa e nel centro della delegazione che, a causa della chiusura dell’autostrada, rimane congestionata dal traffico. Inoltre ci sarà l’unità mobile della Polizia Locale che gira per i quartieri che non hanno posti fissi e per Cornigliano ho chiesto che, in attesa dell’apertura della sede di via Bertolotti, sia disponibile una unità mobile a disposizione dei corniglianesi, in un posto comodo da raggiungere, un giorno alla settimana per denunce e informazioni. Riguardo la mozione oggetto dell’interrogazione avevamo deciso, con l’assessore Paola Bordilli, di fare eseguire dei passaggi a Sestri Ponente sia della Polizia Locale sia di Amiu per monitorare la situazione. Avevamo iniziato a gennaio, poi il covid ha fermato tutto e abbiamo deciso di proseguire, a settembre e ottobre, per poi decidere se applicare anche a Sestri l’ordinanza anti alcol”.

 

La stampa cittadina ha riportato, il 16 luglio, la notizia della lettera del dirigente dell’Istituto comprensivo Quezzi che chiedeva la piena disponibilità dell’edificio che ospita il plesso Cambiaso, attualmente occupato al terzo piano dalla succursale del Cpia Levante, per garantire il rispetto delle regole di sicurezza anti covid. Mario Mascia (FI) chiede come inten-de procedere l’amministrazione.

Risponde l’assessore Pietro Piciocchi: “Il 1° luglio ho ricevuto una richiesta da parte del dirigente dell’istituto comprensivo Quezzi riguardante due scuole, ma non era indicata la criticità del plesso Cambiaso. Abbiamo inserito le due scuole nell’elenco dei lavori che in-tendiamo fare con il milione e trecentomila euro che il governo ha stanziato per la messa in sicurezza delle scuole di Genova. Non ho alcun dubbio circa la successiva segnalazione del dirigente e lo contatterò immediatamente per trovare una pronta soluzione a questo problema”.

 

Da Enrico Pignone (Lista Crivello) la richiesta di informazioni circa le procedure avviate per la piantumazione degli alberi per i nuovi nati.

Risponde l’assessore Pietro Piciocchi: “Siamo a favore di questa iniziativa, ma non le nascondo che ci sono dei problemi economici per metterla in atto, in quanto i Comuni non hanno ricevuto alcun tipo di finanziamento per questa iniziativa che consideriamo lodevole. Inoltre, ci sono problemi anche legati agli spazi in città. Stiamo ragionando con Aster per trovare delle soluzioni, ad esempio dedicare le piantumazioni programmate per ogni anno ai nuovi nati: certo, non sarebbe una soluzione esaustiva, in quanto i nati sono certamente in numero maggiore, ma sarebbe un inizio del percorso”.

 

I cittadini che frequentano la spiaggia libera vicino al Monumento di Quarto lamentano lo stato di degrado e di abbandono della zona in cui è posta l’entrata contingentata. Marta Brusoni (Vince Genova) chiede quali misure la civica amministrazione intenda porre in essere per risolvere il problema.

Risponde l’assessore Stefano Garassino: “Per la parte dello smaltimento dei rifiuti verrà interessato l’assessore Campora, mentre per l’accesso alla spiaggia nei fine settimana ci sono i volontari dell’Associazione Carabinieri e della Protezione Civile che con i tablet controllano gli accessi in modo che non si creino assembramenti. Negli altri giorni della settimana questo controllo è eseguito dalle pattuglie della Polizia Locale con controlli dinamici. Nel passato la zona era stata data in concessione demaniale ai vicini Bagni Monumento, ma tale concessione non è più attiva da anni ed è in attesa di essere affidata a un nuovo concessionario. Nelle more di tale assegnazione la Direzione Ambiente del Comune di Genova ha dato incarico ad Amiu di eseguire la pulizia dell’arenile e delle pertinenze esterne”.

 

Alberto Pandolfo (PD) chiede quali sono i tempi previsti per la messa in sicurezza del rio Rovare, considerando che è stato realizzato il pozzo di raccolta delle acque in via Berno a San Fruttuoso e i residenti sono preoccupati circa i rischi alluvionali nella loro zona.

Risponde l’assessore Pietro Piciocchi: “Il progetto esecutivo del primo lotto, secondo stralcio, seconda fase dei lavori per lo scolmatore del torrente Bisagno è attualmente in fa-se di verifica. Si sta provvedendo alla validazione del progetto e si prevede di poter indire la gara d’appalto entro la fine del 2020 e iniziare i lavori entro giugno 2021. Entro i primi mesi del 2021 ci dovrebbe essere anche la conferma del finanziamento da parte dello Stato per la realizzazione del bypass del rio Noce, lavori che ammontano a complessivi 12 milioni di euro. Il relativo progetto esecutivo è in fase di approvazione attraverso la conferenza dei servizi”.

 

Fabio Ariotti (Lega Salvini Premier) chiede notizie circa la situazione dell’ex scuola Quasimodo nel quartiere Cep a Pra’, in quanto, poiché lo stabile non è più usato ed è stato messo in vendita, sono stati segnalati accessi non autorizzati di persone senza fissa dimora che lo utilizzano come dormitorio, oltre a eventi vandalici.

Risponde l’assessore Stefano Balleari: “La scuola Quasimodo è stata inserita nel piano vendita nel 2018. Recentemente c’è stato un sopralluogo e siamo in attesa di una proposta per la messa a bando. Circa il degrado e le situazioni vandaliche abbiamo allertato il comando della Polizia Locale di Pra’ perché esegua controlli di routine sia di giorno sia, soprattutto, di sera”.

 

La congestione del traffico cittadino delle scorse settimane è stata provocata, tra l’altro, anche dalla difficoltosa ricezione dei varchi portuali: pochi aperti, operazioni di registrazione in tempo di covid. Paolo Putti (Chiamami Genova) chiede informazioni circa i lavori del tavolo istituito lo scorso anno tra i soggetti interessati e l’amministrazione e sul piano che, sempre nel 2019, il sindaco aveva annunciato a mezzo stampa per risolvere le criticità anche in vista dell’estate 2020. Domanda, inoltre, un aggiornamento sulla mancata convocazione della commissione prospettata dall’assessore, in risposta a una identica interrogazione del settembre 2019.

Risponde l’assessore Francesco Maresca: “Questo è un problema che si ripropone tutte le estati. Da qualche mese è attivo il tavolo porto-città dove vengono affrontati, con gli altri Enti, quali Autorità di Sistema Portuale, i problemi che riguardano i rapporti tra il porto e la città e viceversa. Questa è una criticità della quale dovrebbe occuparsi l’Autorità di si-stema portuale, poiché riguarda l’organizzazione della loro attività, ma che impatta sulla città. Ho richiesto di venirci incontro risolvendo gli imbarchi che possono provocare dei problemi. Poi vi è un altro tavolo in Prefettura dove si affrontano e risolvono le criticità emergenziali. A questo tavolo partecipano Comune, Prefettura, Capitaneria di Porto, Autorità di Sistema Portuale e Polizia Locale Sono assolutamente disponibile a una commissione consiliare dove sia presente anche Autorità di Sistema Portuale”.

 

Alle ore 15 al termine del question time il consiglio comunale si apre con l’appello: con 37 consiglieri presenti la seduta è valida

 

 Il presidente Piana dà lettura e pone in votazione due ordini del giorno “fuori sacco”:

Il primo, visto l’appello di un numeroso gruppo di cittadini/utenti, in cura presso l’U.O. Oncologia 1 Patologie Complesse, che ha appreso dalla stampa locale il progetto di riorganizzazione del Policlinico dell’Ospedale San Martino circa la permanenza definitiva del DH presso la sede dell’IST, e la relativa riduzione dei posti letto del reparto, chiede l’impegno del sindaco e della giunta affinché si facciano parte attiva con Regione Liguria e ALISA ponendo ogni azione utile per il ripristino del reparto di Oncologia 1 dell’ospedale San Martino, salvaguardando i servizi offerti ai malati e la professionalità del personale medico e infermieristico, e l’intera U.O. sia riportata alla situazione precedente alla pandemia diCovid-19 e possibilmente potenziata in quantità di posti letto

Approvato all’unanimità

Il secondo, poiché il Comune di Genova ha pubblicato un bando per assegnare contributi specifici alla realizzazione di progetti nei diversi ambiti culturali: musica,teatro, danza, cinema, letteratura, poesia ed altri ed è stata pubblicata la graduatoria : sono risultati vincitori del bando 9 associazioni culturali su 62 partecipanti, per un ammontare complessivo di 158 mila euro e le altre 52 sono state ammesse alla graduatoria; considerato inoltre che la Civica Amministrazione si è impegnata a reperire ulteriori risorse in corso d’anno per scorrere la graduatoria e finanziare ulteriori progetti che abbiano conseguito un punteggio pari o superiore a 60 Punti, anche tenendo conto di eventuali trasferimenti governativi previsti nei prossimi mesi a compensazione delle mancate entrate determinatesi a causa dell’emergenza sanitaria; impegna il sindaco e la giunta ad attivarsi affinché alle Associazioni che operano in un settore strategico come quello culturale, che contribuisce alla crescita ed al benessere dei cittadini e che non sono state finanziate dal bando , ma sono state ammesse con un punteggio pari o superiore a 60 punti, vengano finanziate con nuovi fondi da reperire in corso d’anno, anche se le iniziative culturali delle stesse saranno realizzate prima dell’eventuale reperimento del finanziamento.

Respinto con 21 voti contrari: Lega Salvini Premier, Cambiamo, FI, Vince Genova, Fratelli d’Itaia, e 17 a favore: Italia Viva, Lista Crivello, M5S, PD, Chiamami Genova, Ubaldo Santi (Gruppo misto)

 

Si passa quindi alla trattazione dell’ordine del giorno che prevede:

 

quattro delibere

 

DELIBERA DI CONSIGLIO 0229 02/07/2020

RATIFICA DELLA DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE N.138 DEL 29/06/2020 AD OGGETTO:

”VI NOTA DI VARIAZIONE AI DOCUMENTI PREVISIONALI E PROGRAMMATICI 2020/2022”

Approvata con 21 voti a favore Lega Salvini Premier, Cambiamo, FI, Vince Genova, Fratelli d’Itaia e 17 astenuti: Italia Viva, Lista Crivello, M5S, PD, Chiamami Genova, Ubaldo Santi (Gruppo misto)

 

DELIBERA DI CONSIGLIO 0241 10/07/2020

RATIFICA DELLA DELIBERAZIONE GIUNTA COMUNALE N.146 DEL 09/07/2020 AD OGGETTO:

”VII NOTA DI VARIAZIONE AI DOCUMENTI PREVISIONALI E PROGRAMMATICI 2020/2022”

Approvata con 21 voti a favore Lega Salvini Premier, Cambiamo, FI, Vince Genova, Fratelli d’Itaia e 18 astenuti: Italia Viva, Lista Crivello, M5S, PD, Chiamami Genova, Ubaldo Santi (Gruppo misto) e Davide Rossi (Lega Salvini Premier)

 

DELIBERA PROPOSTA GIUNTA AL CONSIGLIO 0222

PROPOSTA N. 40 DEL 16/07/2020

RICONOSCIMENTO DELLA LEGITTIMITA' DEL DEBITO FUORI BILANCIO AI SENSI DELL’ART. 194, COMMA 1, LETT. A, D. LGS. 267/2000, IN ESECUZIONE DELLA SENTENZA N.153/2020 DEL 22/01/2020 EMESSA DAL TRIBUNALE DI GENOVA NELLA CAUSA RG 6792/2017 PROMOSSA DA V. M.L. CONTRO IL COMUNE DI GENOVA AVENTE A OGGETTO LA RICHIESTA DI RISARCIMENTO DANNI A SEGUITO DI SINISTRO VERIFICATOSI IN DATA 09/03/2014

Approvata con 29 voti a favore Lega Salvini Premier, Cambiamo, FI, Vince Genova, Fratelli d’Italia, M5S, Lista Crivello e 10 astenuti: Italia Viva, PD, Chiamami Genova, Ubaldo Santi (Gruppo misto)

 

DELIBERA PROPOSTA GIUNTA AL CONSIGLIO 0250

PROPOSTA N. 41 16/07/2020

2° ADEGUAMENTO DEL PROGRAMMA TRIENNALE DEI LAVORI PUBBLICI 2020-2021-2022 ADOTTATO CON DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE N. 11 DEL 26 FEBBRAIO 2020 UNITAMENTE ALLA NOTA DI AGGIORNAMENTO AL DUP. 8^ NOTA DI VARIAZIONE AI DOCUMENTI PREVISIONALI E PROGRAMMATICI 2020-2021-2022 Approvata con 22 voti a favore Lega Salvini Premier, Cambiamo, FI, Vince Genova, Fratelli d’Itaia e 16 astenuti: Italia Viva, Lista Crivello, M5S, PD, Chiamami Genova, Ubaldo Santi (Gruppo misto)

 

Due mozioni

 

MOZIONE 0097 13/07/2020

Spostamento orario somministrazione cibo canile Monte Contessa

Atto presentato da: Campanella Alberto

Approvata con 18 voti a favore Lega Salvini Premier, Cambiamo, FI, Vince Genova, Fratelli d’Itaia, 15 presenti non votanti: Italia Viva, Lista Crivello, M5S, PD e 2 contrari: Chiamami Genova, Ubaldo Santi (Gruppo misto)

 

MOZIONE 0104 22/07/2020

Iniziative sul trasporto pubblico locale

Atto presentato da: Crivello Giovanni Antonio, Pignone Enrico

Approvata con 35 voti a favore: Lega Salvini Premier, Cambiamo, FI, Vince Genova, Fratelli d’Itaia, Lista Crivello, M5S, PD, Chiamami Genova, Ubaldo Santi (Gruppo misto) e 3 astenuti: Italia Viva

 

Due interpellanze

 

INTERPELLANZA 0081 29/06/2020

Attuazione Piano Ambientale Regionale 2014-2020

Atto presentato da: Lodi Cristina

Ha risposto l’assessore Pietro Piciocchi

 

INTERPELLANZA 0087 13/07/2020

Parcheggi riservati a carico e scarico merci

Atto presentato da: Ariotti Fabio

Ha risposto l’assessore Pietro Piciocchi

 

 I lavori del consiglio comunale si sono conclusi alle ore 16,50

Ultimo aggiornamento: 29/07/2020