InformaFamiglia Gravidanza e nascita

Contenuto

Nei Consultori di ogni Distretto Socio Sanitario della ASL 3 Genovese una donna che aspetta un bambino può ottenere gratuitamente la presa in carico per l’accompagnamento e il monitoraggio della gravidanza. A tutte le donne e alle coppie che aspettano un bambino il Consultorio Familiare ASL3 offre, nelle sedi distribuite sul territorio:

  • Incontri di accompagnamento alla nascita (IAN) in continuità territorio/ospedale, con contenuti informativi, educativi e di movimento corporeo finalizzato al benessere in gravidanza e favorente il parto.
  • Incontri nel post nascita per un sostegno e indicazioni all’allattamento e allo sviluppo del bambino. Vengono affrontati anche gli aspetti psicologici di questo periodo e della transizione alla genitorialità.
  • Incontri di massaggio al neonato (enfant massage) per imparare la tecnica del massaggio e ricevere tutti i benefici che offre questa modalità di profondo contatto con il bambino.
  • Sostegno psicologico e sociale nei casi di maternità fragile.
  • Servizio di home visiting dopo la dimissione dal punto nascita (dimissione protetta). La richiesta viene inoltrata alla Direzione Consultoriale direttamente dalla puerpera o dai sanitari ospedalieri e viene evasa entro le 24 ore.
  • Per il servizio di home visiting rivolgersi agli stessi numeri sopra indicati o tramite mail: direzione.consultori@asl3.liguria.it  email  teamostertriche@gmail.com

 

Ministero della Salute  - Salute della Donna - Mamma in salute 

Mamma in salute è l'applicazione gratuita della Salute per consentire alle donne di trovare, gestire, registrare informazioni "prima della gravidanza", per "gravidanza e parto", "dopo il parto e allattamento". Disponibile negli store di App per smartphone

Spazi allattamento

Per facilitare la donna che allatta, ASL3 ha attivato in ogni Distretto i “Punti Latte”, spazi attrezzati di fasciatoio e comode poltrone dove la mamma può trovare la giusta privacy per allattare.

Si trovano a:

 

  • Ponente Distretto 8 
    Palazzo della Salute Martinez, Via Pegli 41, 2°piano (stanza 37 bis)
  • Medio Ponente Distretto 9 
    Palazzo della Salute Fiumara, Via Operai 80,1° piano (sala d’attesa ginecologia-pediatria)
  • Valpolcevera e Valle Scrivia Distretto 10 
    Poliambulatorio Bonghi, Via Bonghi 6, 3° piano; 
    Poliambulatorio Borgo Fornari, via Trento e Trieste 130, 1° piano  (sala d’attesa distribuzione presidi sanitari)
  • Centro Distretto 11
    Poliambulatorio Via Assarotti 35, piano -1 (sala d’attesa pediatrica)
  • Valbisagno e Valtrebbia Distretto 12 
    Palazzo della Salute Doria, Via Struppa 150, 1°piano (stanza 8)
  • Levante Distretto 13 
    Poliambulatorio Via Bainsizza 42, 1° piano;
    Ex Ospedale S. Antonio Recco Via Bianchi 1 piano terra, stanza 1.

 

Baby Pit-Stop (BPS)

Il concetto di Baby Pit Stop nasce 12 anni fa da un’intuizione dell’organizzazione di volontariato internazionale La Leche League (Lega per l’Allattamento Materno) e si connota in uno spazio protetto all’interno di un locale accessibile liberamente al pubblico dedicato all’allattamento e alla cura dei piccoli.

Il “Baby Pit Stop” è quindi un luogo accogliente presso istituzioni, enti ed esercizi pubblici e privati dove le persone, accompagnate dai bimbi, potranno trovare il necessario per la cura e l’allattamento.

L’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Genova, con il contributo della Compagnia di San Paolo, nell’ambito del progetto Genova People Friendly, ha proceduto alla manutenzione dei BPS esistenti e all’allestimento di BPS ex novo in spazi istituzionali.

Il BPS è presente anche all’interno del Reparto di Neonatologia e del Pronto Soccorso dell’Ospedale Policlinico San Martino.

 

 Ministero della Salute - I  Vantaggi dell'Allattamento: il Decalogo

 Ministero della Salute - Allattare al seno: Un investimento per la vita

 

Banca del latte materno

​​

L’Associazione Italiana delle Banche del latte umano donato (AIBLUD) Onlus promuove l’allattamento e la donazione del latte materno operando con i Centri di Neonatologia e di terapia Intensiva Neonatale.

Per contatti mail: aibludsegreteria@libero.it

 

Dichiarazione di nascita, tessera sanitaria e scelta del pediatra

Non è più necessario recarsi negli Uffici Comunali in corso Torino per la dichiarazione di nascita, atto indispensabile per l’attribuzione del codice fiscale, l’iscrizione al servizio sanitario e la conseguente scelta del Pediatra per il nuovo nato.

Grazie al protocollo d’intesa siglato tra Comune di Genova, Agenzia delle Entrate, ASL3 - Ospedale Villa Scassi, Ospedale Policlinico San Martino, Istituto Giannina Gaslini, Ente Ospedaliero Galliera, Ospedale Evangelico Internazionale e Ordine Provinciale dei Medici, i genitori possono rendere la dichiarazione di nascita del figlio, con il rilascio del codice fiscale nel minor tempo possibile. La dichiarazione di nascita resa in ospedale attiva automaticamente gli adempimenti in modalità telematica, evitando code presso i diversi uffici competenti e permettendo così anche la tempestiva scelta del pediatra. Grazie all’interconnessione tra le banche dati dei diversi enti, la ricezione della dichiarazione di nascita negli gli ospedali permette tempestivamente la registrazione all’Anagrafe Comunale, l’assegnazione del Codice Fiscale e l’iscrizione del neonato al Servizio Sanitario. In conseguenza di ciò è anche possibile la scelta del pediatra, tramite gli operatori delle strutture ospedaliere che hanno accesso all’anagrafe sanitaria regionale.

 

Per approfondire: vedi  Sezione stato civile del comune di Genova

 

Riconoscimento del nascituro: vedi Servizi anagrafici Comune di Genova

 

Richieste congedi e benefici per maternità e paternità: vedi portale online INPS

  

Carta d’identità: per il rilascio della carta d’identità a minori, valida anche per l’espatrio, è necessario l’assenso dei genitori o di chi esercita la patria potestà - vedi Servizi anagrafici Comune di Genova

 

Passaporto: per i minori di età inferiore a tre anni, la validità del passaporto è di tre anni, per quelli di età compresa tra tre e diciotto anni, la validità del passaporto è di cinque anni. Per richiedere il passaporto il cittadino può prenotare un appuntamento registrandosi su www.passaportonline.poliziadistato.it e, grazie al Protocollo d'intesa fra Città Metropolitana di Genova e la Questura di Genova per prenotare l’appuntamento ci si può anche rivolgere, con documento di identità valido e codice fiscale, all’URP del Comune di Genova.

Vedi anche Questure - Polizie di stato

Ultimo aggiornamento: 06/07/2022