Caruggi Nuova Illuminazione Pubblica

Contenuto

icona illuminazione

Investimento: 6,3 milioni di euro

OBIETTIVO

Migliorare l’illuminazione di strade, vicoli, mura, piazze ed edifici del Centro Storico per valorizzare il patrimonio artistico, culturale, commerciale e per ragioni di sicurezza.

Tempi realizzazione interventi: 1-3 anni

ATTRAVERSO L’ILLUMINAZIONE PUBBLICA VALORIZZARE IL PATRIMONIO ARTISTICO, CULTURALE E COMMERCIALE DEI VICOLI E RENDERE L’INTERO CENTRO STORICO PIÙ VIVIBILE E SICURO

AZIONI OPERATIVE

  • Piano di manutenzione e di potenziamento dell’illuminazione pubblica con lampade a LED (fino a + 200% di prestazione luminosa, risparmio energetico annuo circa 50%)
  • Illuminazione artistica speciale per percorsi storici, per Palazzi Rolli e Chiese ed edicole votive.
  • Illuminazione scenografica di edifici storici atta a valorizzare il patrimonio.
  • Illuminazione artistica speciale progetto “Umbre de Muri”, in 11 piazze del Centro Storico (condiviso con Progetti Urbani).
  • Illuminazione artistica speciale per il sistema delle Mura storiche (Marina, Grazie, Malapaga).
  • Attivazione portale del cittadino con App dedicata per segnalazioni dirette.
  • Attivazione sportello di “Pronto intervento”.

Illuminazione esistente:

Dopo una prima fase di analisi e di valutazione dell’impianto di illuminazione presente nel Centro Storico e, contestualmente, oltre alle previsione di relamping e manutenzione straordinaria dei corpi illuminanti (è già in corso di attuazione da parte di City Green Light), si prevede un programma di valorizzazione dell’intero tessuto del Centro Storico. Tale programma, da coordinare insieme alle direzioni competenti del Comune di Genova e al MiBACT, prevede una serie di illuminazioni artistiche al fine di valorizzare gli elementi presenti nel Centro Storico e, in parallelo, migliorare la sicurezza e la percorribilità delle strade.

Illuminazione in progetto:

intervento di scala urbana su piazze, sistemi di Palazzi storici, sentieri, scalinate, mura; un insieme di interventi puntuali, tra cui la valorizzazione di archivolti e di edicole votive (oltre 200 manufatti). Ognuno degli interventi necessita di un progetto specifico coordinato da un’unica regia che tenga conto di tutti i molteplici aspetti correlati al tema dell’illuminazione (sicurezza, turismo, commercio.). Nei casi più complessi è consigliabile prevedere concorsi di progettazione.

 

Ultimo aggiornamento: 22/02/2021