Soggetto 3 - Sì all'artigiano regolare e No al tapullante

Contenuto

Nel nostro Paese le stime del fenomeno dell’abusivismo nel settore delle attività artigiane sono oggetto di grande preoccupazione.

Anche nella nostra città, nonostante i controlli, le dimensioni del fenomeno, sono ancora ingenti.

Tuttavia, se ognuno di noi ragionasse sui rischi, per noi e per la nostra famiglia, nessuno si affiderebbe a sconosciuti.

Non si tratta solo di risorse economiche rilevanti sottratte alla tassazione, quanto di una mole di lavori di manutenzione delle nostre case eseguiti al di fuori di qualsiasi regola e controllo.

Questi fenomeni di abusivismo artigiano hanno guadagnato, da qualche tempo, l’attenzione della cronaca dei nostri giornali.

 

 

 

Sei alla ricerca di un artigiano per un lavoro che non puoi rimandare

 

Devi eseguire dei lavori edili e di manutenzione di casa?
 
Devi effettuare i controlli obbligatori per legge agli impianti di casa

 

MANCANZA DI PROFESSIONALITA'
La professionalità dei nostri artigiani qualificati, rappresenta un patrimonio e un “certificato” di sicurezza che un abusivo, per quanto abile, con il suo “tapullo”, non può eguagliare.

 

 

 

NESSUN VANTAGGIO FISCALE
Oltre alla qualità dei lavori eseguiti, si aggiungono poi i vantaggi fiscali.
Infatti, con la dichiarazione dei redditi, sono previste misure a favore di coloro che ristrutturano casa che consentono di risparmiare fino al 65% della spesa sos

tenuta.
Per queste ragioni, il risparmio immediato offerto dagli abusivi, è solo fittizio, non è reale.

 

PERICOLO PER L'INCOLUMITA'
Molti casi di incidenti domestici,  dovuti a calderine difettose con emissioni nocive, derivano infatti da manutenzioni irregolari compiute da artigiani abusivi, che non possono rilasciare certificati di idoneità.
Dove sono previste per legge manutenzioni periodiche di impianti, si può incorrere a sanzioni amministrative per mancanza di certificato di idoneità.

 

L'ABUSIVISMO DANNEGGIA TUTTI
Gli artigiani onesti, la piccola e media impresa locale, con il proprio lavoro, contribuiscono all'economia nazionale e a garantire ai propri clienti la corretta manutenzione in caso di guasti, malfunzionamento di apparecchiature installate, certificando inoltre la validità nel tempo dei lavori eseguiti.
Gli artigiani irregolari abbandonano i rifiuti in discariche abusive, con gravi danni ambientali, mettendo nei guai coloro che li hanno incaricati.

 

RISCHIO SALUTE
ll ricorso ad artigiani abusivi, può significare esporci a rischi per la nostra sicurezza e salute.

I prodotti usati dagli abusivi sono economici, spesso tossici e non autorizzati per l’uso nel nostro Paese.

 

FALSO RISPARMIO
I lavori artigiani eseguiti non "a regola d'arte", non offrono nessuna garanzia di tenuta e durata nel tempo.
Infatti vanno spesso ripetuti a proprie spese per rimediare agli errori.
Ricorrere a questa forma di abusivismo per inseguire un risparmio immediato si rivela, il più delle volte, un’illusione.

 

LAVORO IN NERO
L'artigiano abusivo non paga le tasse, non paga i contributi per il proprio personale che, talvolta, non è pagato per niente.
Nel 2015 l’economia non osservata (sommersa e da attività illegali) è stata stimata per un importo di oltre 208 mld di euro, il 12,6% del Pil.

 

 

Non metterti nelle mani di un artigiano abusivo.
 Ricorri sempre a un professionista di fiducia!

 

Allegati
Ultimo aggiornamento: 17/03/2020