ALLERTA IDROGEOLOGICA PER PIOGGE DIFFUSE E TEMPORALI

La Regione Liguria ha emesso la seguente dichiarazione di stato di allerta idrogeologica per temporali e piogge diffuse sul territorio del Comune di Genova: 

 

GIALLA fino alle ore 18 di venerdì 22 novembre

ARANCIONE dalle 18 alle 23,59 di venerdì 22 novembre

ROSSA dalle 00,00 di venerdì 22 novembre alle 23,59 di sabato 23 novembre

Segui gli eventuali aggiornamenti

 

Decreto Abitabilità / certificato di agibilità - quadro e fonti normative

Contenuto

Con il R.D. 1265/1934, ed in particolare gli artt. 220 e 221, è stato introdotto l’obbligo di doversi munire del cosiddetto “Decreto di Abitabilità” per poter abitare i nuovi edifici, quelli ricostruiti o sopraelevati o quelli esistenti che avessero comunque subito modifiche tali da incidere sulla salubrità degli stessi.

Nel Comune di Genova, a partire dal 1961, oltre al suddetto decreto è stato previsto anche il “Decreto di Usabilità” per quegli immobili o porzioni degli stessi non destinati a uso residenziale

A partire dal 30/6/2003, con l’entrata in vigore del Testo Unico Edilizia - D.P.R. 380/01 entrambi i suddetti atti amministrativi vengono assorbiti dall’attuale certificato di agibilità.

In Liguria, a far data dal 03/07/2008, con l’entrata in vigore della L.R. 16/08 “Disciplina dell’Attività Edilizia”, le modalità di richiesta e rilascio del Certificato di agibilità, sono state normate dall’art. 37) della medesima legge e successive modificazioni ed integrazioni. Al riguardo si pone in evidenza che ai sensi dell’art. 37) – terzo comma della summenzionata Legge Regionale, per gli interventi soggetti a DIA obbligatoria e non rientranti nella casistica del secondo comma dello stesso articolo, teneva luogo del certificato di agibilità il certificato di collaudo finale prescritto dall’art. 26) della medesima Legge.

Tale disposizione regionale è stata abrogata dalla L.R. 4 febbraio 2013 n. 3.

Con il D.Lgs 222/2016 sono state introdotte diverse modifiche al D.P.R. 380/2001. Per quanto riguarda l’agibilità, “la sussistenza delle condizioni di sicurezza, igiene, salubrità, risparmio energetico degli edifici e degli impianti negli stessi installati, valutate secondo quanto dispone la normativa vigente, nonché la conformità dell’opera al progetto presentato e la sua agibilità sono attestati mediante segnalazione certificata.”

Conseguentemente, a partire dal 1 luglio 2017, anche a seguito dell’adozione della modulistica unica nazionale, è divenuta pienamente efficace la procedura relativa alla Segnalazione Certificata di Agibilità “S.C.A.” di cui al già menzionato art. 24) del D.P.R. 380/01. La stessa norma prevede che le Regioni, le Provincie autonome, i Comuni e le città metropolitane, nell’ambito delle proprie competenze, disciplinino le modalità di effettuazione dei controlli, anche a campione e comprensivi dell’ispezione delle opere realizzate.

Allegati
Ultimo aggiornamento: 24/07/2019