Contenuto

Dove:

Ogni aspetto relativo al pagamento del corrispettivo (COSAP) viene gestito dalla Direzione Politiche delle Entrate -Settore Imposte e Canoni- Ufficio COSAP.

 

Recapiti:

Direzione Politiche delle Entrate -Settore Imposte e Canoni -

Ufficio  COSAP (Canone Occupazione Suolo Pubblico)

e-mail: cosap@comune.genova.it
Via Cantore 3 - piano 10°

16149 -Genova-
tel. 0105575  422 - 421 - 430 - 417- 431  
fax 010 5575499

 

Orario di ricevimento pubblico:
lunedì, martedì, giovedì e venerdì h.: 8.30 - 12,30
mercoledì h.: 8.30 - 12.30 e h.: 14 -16

 

Come:

Il pagamento del Canone deve essere effettuato con le modalità del pagamento Pago PA, previste dalla normativa vigente.

 

Il Comune provvede all’invio degli Inviti di pagamento del canone a tutti i contribuenti. Considerato che Il COSAP è un canone in autoliquidazione, in caso di disguidi che determinino il mancato recapito degli stessi, il contribuente è comunque tenuto al versamento di quanto dovuto nei termini e con le modalità stabiliti.

 

La concessione/autorizzazione di occupazione si rinnova tacitamente di anno in anno fino alla sua scadenza se prevista nell'atto e il canone COSAP è sempre dovuto in assenza di espressa richiesta scritta di cessazione, che deve essere rilasciata dal titolare della concessione/autorizzazione allo stesso ufficio competente per il suo rilascio, in data antecedente al suo rinnovo annuale.

 

Il canone è dovuto dal titolare dell’atto di concessione o, in mancanza, dall’occupante di fatto, che è anche soggetto passivo del canone.
Nel caso di più occupanti di fatto di suolo pubblico, questi sono tenuti in solido al pagamento del canone.
In caso di uso comune del suolo pubblico, è soggetto passivo ciascuno dei contitolari dell'occupazione, ma è sufficiente che uno solo paghi il canone, in quanto esso è commisurato alla superficie occupata.

 

Per le volture in corso d'anno il canone è dovuto dal concessionario cedente.

 

Il canone è dovuto anche per le occupazioni di fatto, avvenute in assenza di regolare autorizzazione o concessione, queste sono inoltre considerate abusive e pertanto anche sanzionabili a norma del vigente regolamento Cosap.
 

La mancata voltura di preesistente concessione non effettuata entro il termine di 30 giorni da parte del soggetto subentrante è da considerarsi come occupazione abusiva con conseguente applicazione delle relative sanzioni.


 

Allegati

Regolamento per l'applicazione del canone per l'occupazione di spazi e aree pubbliche (COSAP)

 

Adottato con deliberazione del Consiglio comunale n. 28 del 24/02/2000 e successive modificazioni e integrazioni

 

Testo aggiornato con deliberazione del Consiglio comunale n. 21 del 26/04/2016

Testo aggiornato con deliberazione del Consiglio comunale n. 6 del 22/01/2019

Testo aggiornato con deliberazione del Consiglio comunale n. 9 del 24/02/2020

 

Testo aggiornato con deliberazione del Consiglio comunale n. 27 del 28/04/2020

Ultimo aggiornamento: 08/04/2020